Mondiale 2018 Russia, Belgio-Giappone: le probabili formazioni

Mondiali

Il Belgio fa il suo esordio a Russia 2018 nella fase a eliminazione diretta: agli ottavi affronterà il Giappone. Pochi dubbi per Martinez, che, dopo il turnover con l'Inghilterra, tornerà a schierare i titolari; passo indietro per Nishino, che confermerà lo schieramento delle prime gare

IL RACCONTO DI BELGIO-GIAPPONE

TABELLONE MONDIALE, GLI ACCOPPIAMENTI DEGLI OTTAVI DI FINALE

Il Belgio sembra infallibile, ma dovrà dimostrarlo anche nella fase a eliminazione diretta del Mondiale. Superato a pieni voti l’esame del girone G, la squadra del CT Martinez adesso non può sbagliare: è il momento degli ottavi di finale. Ad attendere i Diavoli Rossi ci sarà il Giappone, passato per il rotto della cuffia - a sancire la qualificazione è stato il dato del fair play - nel girone con Colombia, Senegal e Polonia, concluso con 4 punti. 9, invece, quelli del Belgio, capace di battere nell’ultima giornata anche l’Inghilterra, grazie al super gol di Januzaj. A sorpresa, i precedenti vedono i giapponesi avanti, vittoriosi in tre occasioni su quattro dal 2009 al 2017. Il 14 novembre scorso l’ultima gara tra le due squadre in amichevole: successo per 1-0 del belgi, in gol Lukaku. Chi vincerà giocherà nei quarti di finale contro una tra Brasile e Messico.

La probabile formazione del Belgio

Dopo il turnover attuato nell’ultima sfida contro l’Inghilterra, il Belgio torna a schierare contro il Giappone il suo miglior undici possibile. Martinez non rinuncerà quindi all’ormai classico 3-4-3 con cui la squadra ha affrontato le prime due gare del girone, contro Tunisia e Panama. Ancora qualche dubbio per quanto riguarda la difesa, con Alderweireld e Vertonghen che giocheranno al fianco presumibilmente di Boyata (in corsa per un posto anche Kompany). Il resto della squadra verso la conferma: Witsel e De Bruyne agiranno in mezzo al campo, davanti il tridente composta da Mertens, Hazard e Lukaku, capocannoniere del Mondiale finora.

Belgio (3-4-3): Courtois; Alderweireld, Boyata, Vertonghen; Meunier, Witsel, De Bruyne, Carrasco; Mertens, R. Lukaku, E. Hazard.

La probabile formazione del Giappone

Più dubbi di Martinez li ha sicuramente il CT giapponese Nishino, che potrebbe fare diversi cambiamenti rispetto all’ultima gara persa contro la già eliminata Polonia. Per questo è probabile che si torni all’undici visto in campo nel 2-2 col Senegal. Nel 4-2-3-1 che affronterà il Belgio, dunque, dovrebbe essere composta da Yoshida e Shoji la coppia di centrali, con Nagatomo e Sakai che agiranno sulle fasce. A protezione della difesa Shibasaki e Hasebe, poi i 4 giocatori offensivi: probabile che scendano in campo Kagawa, Inui, Haraguchi e Osako.

Giappone (4-2-3-1): Kawashima; Nagatomo, Shoji, Sakai, Yoshida; Shibasaki, Hasebe; Kagawa, Inui, Haraguchi; Osako.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche