user
09 luglio 2018

Mondiali 2018 Russia, la storia di Kuipers: l'arbitro milionario re dei supermercati in Olanda

print-icon
kui

Molti arbitri hanno un altro lavoro alle spalle della propria carriera col fischietto in bocca e i cartellini in tasca. Non è da meno neanche l'olandese Kuipers, che in patria è comproprietario di una catena di supermercati. Per lui un conto in banca a sei zeri

CHE LAVORO FANNO GLI ARBITRI DI SERIE A?

LE SEMIFINALI DEL MONDIALE: DATE E ORARI

Super Kuipers. Al Mondiale fa l’arbitro. Nella vita il milionario. E che vita, con un contro in banca vicino ai 12,4 milioni di euro. Quattro le partite dirette in Russia, cinque contando anche quella dove ha fatto da quarto uomo. Quarantacinque anni e una catena di supermercati in Olanda che è la base della sua fortuna. C100 è il nome, con oltre 500 sedi sparse in tutta la nazione. In più ci sarebbero anche gli introiti da fischietto della Eredivisie, e qualche migliaio di euro per ogni big match delle competizioni Uefa. Poca cosa in confronto a quei 2-4 milioni di euro annui di entrate dovute alla catena, di cui è comproprietario. Una sorta di impero della grande distribuzione per cui il suo investimento si può dire certamente azzeccato. La catena C100 è anche sponsor sulla tuta della Red Bull di Max Verstappen, anch’esso olandese.

La sua storia

Kuipers è uno degli arbitri più noti nel panorama europeo. E anche Mondiale. Senza Olanda in Russia lui ha avuto probabilmente vita ancora più facile nelle designazioni. L’olandese arbitrò la storica finale di Champions del 2014 che portò la Decima al Real Madrid. Più le altre finali di Europa League del 2013, 2018, e la finale di Confederations Cup del 2013. Per diversificare, recentemente ha aperto anche una bottega da barbiere. Per continuare a far fruttare i suoi interessi milionari.

Russia 2018, tutti i video dei Mondiali

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi