Rodriguez (presidente Federcalcio Bolivia) arrestato allo stadio. VIDEO

la paz

E' successo durante l'intervallo di Bolivia-Ecuador, valida per la 3^ gironata delle qualificazioni ai Mondiali del 2022 (finita 3-2 per gli ospiti)

Un arresto allo stadio, durante una partita delle qualificazioni al Mondiale 2022. Di per sé è una notizia, ma a renderla più insolita è l’identità dell’uomo finito in manette. Si tratta di Marco Rodriguez, presidente della Federcalcio boliviana, prelevato allo stadio Hernando Siles di La Paz nell’intervallo della partita fra Bolivia ed Ecuador (valida per la 3^ giornata dell’eliminatorie e finita col successo degli ospiti per 3-2).

Le altre tappe della vicenda

Gli agenti si erano presentati in un primo momento nell’hotel che ospitava il ritiro della nazionale boliviana senza però riuscire a notificare l’arresto al dirigente. L’accusa è di irregolarità amministrative: Rodriguez aveva preso il posto di Cesar Salinas, morto di Covid lo scorso luglio, ma la sua nomina era stata contestata da Robert Blanco, l’altro vice presidente. La Corte Costituzionale di Santa Cruz ha dato ragione a quest’ultimo stabilendo l’arresto di Rodriguez per violazioni dello statuto federale. Rodriguez, a sua volta, ha denunciato il rivale per aver fatto ricorso alla giustizia ordinaria, vuolazione questa delle norme di Fifa e Conmebol. Rolando Aramayo, componente dell'Esecutivo della Federcalcio boliviana, ha detto che l'elezione del nuovo presidente, prevista per venerdì, è a rischio. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche