Italia, sfatato il tabù bulgaro: la difesa è imperforabile e Belotti in trasferta...

Mondiali
©Getty

Numeri da urlo per la Nazionale di Roberto Mancini che, con la prima storica vittoria in Bulgaria, è arrivata al 24° risultato utile di fila: ora l'attuale Ct può raggiungere Lippi. Record di clean sheet in trasferta, dove l'Italia ha vinto 9 delle ultime 10 partite. Belotti è il miglior marcatore della nuova gestione e con i suoi nove gol fuori casa è dietro soltanto a Silvio Piola, Gigi Riva e Giuseppe Meazza

EURO U21: ITALIA-SLOVENIA LIVE

Dopo il 2-0 all'Irlanda del Nord, l'Italia vince con lo stesso risultato anche in Bulgaria. Due vittorie convincenti, zero gol subiti e 6 punti che permettono alla Nazionale di Roberto Mancini di guardare con fiducia al percorso che porterà all'Europeo di quest'estate e, successivamente, al Mondiale del 2022. Era dal settembre 2008 che l'Italia non vinceva le prime due partite del girone di qualificazione, quando Marcello Lippi (ritornato dopo il trionfo del 2006) stava preparando gli azzurri per Sudafrica 2010. Il rigore di Andrea Belotti e il gol di Manuel Locatelli hanno regalato alla Nazionale la prima storica vittoria in Bulgaria, dopo quattro pareggi e due sconfitte nei sei precedenti disputati a Sofia. Sono diventati 24 i risultati utili consecutivi degli azzurri, che non perdono dalla sfida contro il Portogallo del 10 settembre 2018. Ora Roberto Mancini, con la prossima gara contro la Lituania, può eguagliare proprio Marcello Lippi, che nel percorso Mondiale tra il 2006 e il 2008 arrivò a 25 partite senza sconfitte. Risultati che danno fiducia, così come la striscia di clean sheet in trasferta: ora ne sono sei, più del precedente record collezionato da Ferruccio Valcareggi tra il 1972 e il 1974. Nelle ultime dieci partite giocate lontano dall'Italia, la Nazionale ha ottenuto nove vittorie e un pareggio, con 22 gol segnati e appena 2 incassati.  

Belotti goleador in trasferta, Insigne uomo-assist

leggi anche

Mancini: "Differenza reti? Battiamo la Svizzera"

Roberto Mancini cambia gli uomini, ma i risultati non cambiano. Solidità difensiva, qualità di palleggio e anche varietà di soluzioni in fase offensiva, con tanti giocatori in gol. Il più prolifico della nuova gestione azzurra è Andrea Belotti: quello segnato su rigore alla Bulgaria è il 7° gol del centravanti del Torino con l'attuale Ct, almeno due in più di qualsiasi altro giocatore. Il 'Gallo' ha segnato nove reti in trasferta con la maglia della Nazionale: solo Silvio Piola, Gigi Riva (13 entrambi) e Giuseppe Meazza (12) hanno fatto meglio. Belotti è stato inoltre il quarto rigorista diverso in occasione degli ultimi quattro rigori, prima di lui infatti avevano calciato e segnato dagli undici metri Grifo, Orsolini e Jorginho. Guadagnano posizioni nelle gerarchie di Mancini i giocatori del Sassuolo: dopo il gol di Berardi con l'Irlanda del Nord, è arrivato quello di Locatelli contro la Bulgaria. Per l'attaccante classe 1994 si trattava della terza rete di fila, mentre per il centrocampista era la prima in assoluto: quattro delle ultime sette reti dell'Italia sono arrivate da un giocatore della squadra neroverde allenata da Roberto De Zerbi. L'uomo-assist, invece, è Lorenzo Insigne: dai suoi piedi sono partiti quattro degli ultimi sette gol, il più recente è proprio quello segnato da Locatelli in Bulgaria.  

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.