Francia, prima chiamata per Hernandez e Veretout: i convocati per i match di settembre

Mondiali
©IPA/Fotogramma

Francia di nuovo in campo dopo l'eliminazione agli ottavi da Euro 2020. Il ct Didier Deschamps convoca per la prima volta Theo Hernandez e Jordan Veretout per i tre match di qualificazione ai Mondiali 2022 in programma a settembre. Il difensore del Milan e il centrocampista della Roma affidano la loro gioia ai social. C'è anche il portiere del Milan Maignan

QUANTI "ITALIANI" NELL'ARGENTINA: BEN OTTO

Ci sono due convocazioni eccellenti dalla Serie A nella Francia che si appresta ad affrontare le prossime tre partite di qualificazione ai Mondiali 2022, in programma a settembre. Prima chiamata in nazionale maggiore per il terzino sinistro del Milan Theo Hernandez e il centrocampista della Roma Jordan Veretout. Didier Deschamps, commissario tecnico dei Bleus, ha reso note le convocazioni per le sfide a Bosnia, Ucraina e Finlandia: nell'elenco figurano tre giocatori del campionato italiano. Oltre a Hernandez e Veretout, spazio per il portiere del Milan Mike Maignan. Non c'è invece l'altro rossonero Olivier Giroud. Prima volta in nazionale maggiore anche per il centrocampista del Monaco Aurelien Tchouaméni e per l'esterno d'attacco del Bayer Leverkusen Moussa Diaby.

Theo e la nazionale: "L'inizio di una grande storia"

Al Milan dall'estate 2019, in due anni in rossonero Theo Hernandez ha totalizzato 82 presenze, 15 gol e 11 assist. L'ex giocatore del Real Madrid, ha vissuto la trafila con le nazionali giovanili francesi, esordendo nel 2015 con l'Under 18 e debuttando nello stesso anno con l'Under 19. Un anno dopo era arrivato il salto nell'Under 20 ma non ha invece mai esordito con l'Under 21. Convocato nel 2017 con la rappresentativa, aveva deciso di rinunciare alla chiamata affermando di volersi concentrare sull'imminente trasferimento dalla Real Sociedad al Real Madrid. Pochi giorni dopo però il giocatore aveva diffuso sui propri profili social delle foto che lo ritraevano a Marbella, circostanza che non fu particolarmente gradita all'allora ct Sylvain Ripoll. A quattro anni da quell'ultimo incrocio con la maglia della Francia, per Theo si aprono le porte della nazionale maggiore. Per una gioia affidata ai social: "Che orgoglio giocare per il proprio paese e indossare la maglia della Francia- ha scritto il laterale su Instagram - un grande grazie a tutti coloro che finora hanno creduto in me, questo è solo l'inizio di una grande storia". Un messaggio d'amore completato da un cuore blu e uno rosso, omaggio alla Francia.

Veretout e il titolo di campione del mondo Under 20

Avvio di stagione da incorniciare per Veretout, convocato per la prima volta con la nazionale maggiore della Francia pochi giorni dopo la doppietta segnata alla Fiorentina nella partita vinta per 3-1 dalla Roma all'Olimpico domenica scorsa. La chiamata era nell'aria: il centrocampista classe 1993 era infatti tra i papabili convocati per Euro 2020 ma l'infortunio al bicipite femorale rimediato a fine aprile gli aveva chiuso le porte. Divideva con Paul Pogba il centrocampo nella Francia Under 20 campione del mondo in Turchia nel 2013 e con le rappresentative giovanili francesi ha giocato 47 partite (8 con l'Under 18, 2 con l'Under 19, 15 con l'Under 20 e 9 con l'Under 21). Ora ha la possibilità, a 28 anni, di giocare finalmente la sua prima partita con la nazionale maggiore francese. Un momento molto atteso, come dimostra la gioia social. Pochi minuti dopo la notizia della convocazione, Veretout ha condiviso tra le sue storie Instagram un filmato postato dalla moglie Sabrina, che festeggia insieme alla famiglia la chiamata appresa in tempo reale dalla tv.

I 22 convocati da Deschamps

Portieri: Hugo Lloris (Tottenham), Mike Maignan (Milan), Steve Mandanda (Marsiglia);

Difensori: Lucas Digne (Everton), Leo Dubois (Lione), Theo Hernandez (Milan), Presnel Kimpembe (PSG), Jules Koundé (Siviglia), Dayot Upamecano (Bayern Monaco), Raphael Varane (Manchester United), Kurt Zouma (Chelsea);

Centrocampisti: N'Golo Kanté (Chelsea), Paul Pogba (Manchester United), Aurelien Tchouaméni (Monaco), Corentin Tolisso (Bayern Monaco), Jordan Veretout (Roma);

Attaccanti: Karim Benzema (Real Madrid), Kingsley Coman (Bayern Monaco), Moussa Diaby (Bayer Leverkusen), Antoine Griezmann (Barcellona), Thomas Lemar (Atletico Madrid), Anthony Martial (Manchester United), Kylian Mbappé (PSG)

Il calendario della Francia

Reduce dall'eliminazione agli ottavi di finale di Euro 2020 per mano della Svizzera, la Francia è attualmente al comando del girone D di qualificazione ai Mondiali 2022 con 7 punti. Il primo impegno per la nazionale di Deschamps è in programma mercoledì 1 settembre a Strasburgo contro la Bosnia, con ritorno in campo tre giorni dopo nella trasferta di Kiev per la sfida all'Ucraina. A completare il trittico di gare, martedì 7 settembre, la partita di Lione contro la Finlandia. L'altra squadra inclusa nel raggruppamento è il Kazakistan.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche