Giroud dopo Francia-Polonia: "Battere il record di Henry era uno dei miei sogni"

francia

L'attaccante del Milan, diventato miglior marcatore nella storia della Francia, parla a TF1 dopo la vittoria agli ottavi contro la Polonia: "Orgoglioso di questo record, adesso la mia ossessione è andare il più lontano possibile con la squadra. Siamo un bel gruppo di amici, ma la strada è ancora lunga"

FRANCIA-POLONIA 3-1, IL RACCONTO DEL MATCH

C'è un nuovo record nella bacheca di Olivier Giroud, quello di miglior marcatore nella storia della Francia. Un traguardo storico, raggiunto grazie al gol contro la Polonia negli ottavi del Mondiale: 52 reti con les blues, uno in più di Thierry Henry. "Riuscire a battere Henry era il mio sogno da bambino - spiega Giroud a TF1 - Molte persone mi hanno detto che sarebbe arrivato. È straordinario raggiungere questo traguardo in un Mondiale: ho subito pensato alla mia famiglia e ai miei figli". Giroud è contento per il record, ma ha già in mente un altro obiettivo: andare il più avanti possibile al Mondiale. "Il record è un immenso orgoglio, ma spero di segnare altri gol per andare il più avanti possibile - aggiunge - Ora che questo record è alle spalle, la mia ossessione è andare il più lontano possibile con la squadra".

"Siamo un bel gruppo, la strada è ancora lunga"

leggi anche

Giroud-Mbappé, Francia ai quarti: 3-1 alla Polonia

Giroud ha poi parlato del clima che si respira all'interno dello spogliatoio francese: "Nello spogliatoio ci siamo detti che per vivere questa esperienza al meglio dovevamo essere uniti, tutti una cosa sola - racconta l'attaccante del Milan - Siamo un bel gruppo di amici, stiamo bene insieme e si vede. Sono contento per la squadra che è stata premiata degli sforzi fatti. La strada è ancora lunga".