Nations League: Kosovo-Azerbaijan, un solo tifoso ospite "riempie" lo stadio

Nations League

Da solo, nel settore dedicato agli ospiti. La nazionale dell'Azerbaijan, impegnata in Kosovo per la partita di Nations League, è stata seguita in trasferta da un solo tifoso. Che non ha perso il suo entusiasmo nemmeno di fronte al 4-0 finale

IL RECORD DEL VIETNAM, LA NUOVA SQUADRA DA BATTERE

Un azero. Non è il risultato della partita, ma il numero di tifosi azerbaigiani (loro preferiscono essere chiamati così) che si sono presentati al Fadil Vokrri Stadium di Pristina, in Kosovo, per la partita di Nations League tra Kosovo e Azerbaijan. Un solo coraggioso tifoso azero, che ha affrontato la trasferta e "riempito" il settore ospiti con la sua presenza e il suo entusiasmo contagioso. Bandierone legato alla transenna, sciarpa al collo e il suo canto che risuonava nello stadio vuoto, con i fotografi impegnati a immortalarlo come si farebbe con un animale raro. Nemmeno il risultato (non uno-a-zero, purtroppo per lui) è riuscito a spegnere la sua passione: 4-0 secco, con partita indirizzata già dopo 2' da Arber Zeneli, autore di una tripletta, successo con cui il Kosovo ha allungato ulteriormente sull'Azerbaijan nella classifica del gruppo 3 della Lega D (che comprende anche Far Oer e Malta) che ha chiuso con 5 punti di vantaggio sulla nazionale del tifoso solitario.

5 nazionali da record

E non è tutto. Perché il 4-0 di Pristina è stato solo l'ulteriore conferma dell'ottimo momento che sta attraversando il Kosovo, imbattuto dal 9 ottobre 2017 (quando perse 2-0 in Islanda). Certamente favorito da un girone di Nations League ricco di cenerentole del pallone, il Kosovo è adesso una delle 5 nazionali che possono vantarsi di essere imbattute nelle ultime 10 partite, insieme a Romania, Oman, Sudafrica e al Vietnam dei record, che con il recente 0-0 contro la Birmania ha allungato la sua striscia di imbattibilità portandola a 11 gare consecutive.

I più letti di calcio