Olanda-Italia, Mancini: "Ragazzi straordinari, Zaniolo? Spero nulla di grave"

Nations League

Il ct della Nazionale soddisfatto per la prestazione e per il risultato: "Potevamo segnare qualche gol in più, ma i ragazzi sono stati straordinari. Zaniolo? Speriamo nulla di grave". Locatelli all'esordio: "Momento più bello della carriera". Chiellini al rientro: "Era destino tornassi in un match così importante"

INFORTUNIO ZANIOLO: LE NEWS LIVE

C’è grande soddisfazione nelle parole di Roberto Mancini al termine della gara di Amsterdam vinta dall’Italia contro l'Olanda per 1-0, arrivata dopo la non brillantissima prestazione di Firenze contro la Bosnia: "Sono soddisfatto per la mentalità e per la prestazione. I ragazzi sono stati straordinari – spiega – Avremmo meritato di segnare almeno un altro gol, alla fine eravamo un po' stanchi ma loro hanno giocato soltanto palle lunghe". La vittoria, dunque, è tornata dopo il pari della prima gara di Nations League: "Non si vincono undici partite di seguito se non si ha un buon sistema di gioco. Se vinci significa che hai qualcosa". Una menzione particolare per Locatelli all'esordio nella Nazionale maggiore: "L'abbiamo chiamato perché pensiamo sia un grande giocatore e che possa migliorare. È un palleggiatore, ha fisico, ha tutto". Un po’ di preoccupazione per Zaniolo uscito per un infortunio al ginocchio al 42': "Era preoccupato appena è uscito ma adesso è più sereno perché sente meno dolore, speriamo non sia nulla di grave".

Locatelli: "L'esordio dei miei sogni"

approfondimento

L’Italia domina, Barella segna: Olanda ko 1-0

Tra i più felici della serata c’è sicuramente Manuel Locatelli, all'esordio in Nazionale maggiore: "È l'esordio dei sogni. Penso sia il momento più bello della mia carriera, dedico questo momento alla mia famiglia e alla mia ragazza – dice a fine gara - C'è da cavalcare questo trend, per togliermi altre soddisfazioni. Quando giochi con giocatori di talento è più facile, Chiellini e Bonucci mi hanno aiutato tanto. Ho subito delusioni enormi, anche per colpa mia. Ora è una rinascita, voglio godermi questo momento con la testa sulle spalle".

Chiellini: "Felice di essere tornato in una gara così importante"

Gioia condivisa anche da un veterano come Giorgio Chiellini rientrato dopo l'infortunio al ginocchio: "Abbiamo preparato bene la partita, siamo un gruppo che ha fatto due anni di grande livello. Dopo tanti mesi e un'estate strana non era facile ricominciare – spiega - Oggi abbiamo vinto giocando da grande squadra, e probabilmente meritavamo qualche gol in più, e alla fine siamo stati bravi anche a difenderci, perché delle volte devi saperti rimboccare le maniche. Mi mancava giocare in campo grande, perché gli allenamenti li fai sempre in campo ridotto. Le distanze e la tensione della partita mi mancavano, ma sono felice di essere tornato a giocare. Era destino che giocassi in un appuntamento così importante, per questo mi è venuto da sorridere dopo l'equivoco di martedì (si riferisce all'errore in distinta che ha coinvolto Acerbi, ndr). Siamo in testa al girone credo con merito, e vogliamo continuare questo percorso nei prossimi mesi. Ci dispiace per Zaniolo, aspettiamo gli esami e speriamo non sia quello che tutti temono. Incrociamo le dita per lui".

Insigne: "Locatelli ha personalità, Barella sembra un veterano"

approfondimento

Zaniolo, medico Italia: "Distorsione importante"

Uno degli uomini chiave di questa Nazionale è certamente Lorenzo Insigne: "Abbiamo fatto una grande prestazione, giocando con personalità. Il mister ci aveva chiesto di esprimere il nostro gioco, e ci siamo riusciti. Siamo tutti contenti per questa prestazione. È vero che siamo stati più pericolosi a sinistra, ma da destra sono stati bravi a farla girare dalla nostra parte – dice - Dalla sinistra è arrivato il gol-vittoria. Potevamo fare qualche gol in più, ma a volte ci abbassavamo troppo e la porta era troppo lontana. Siamo stati bravi a uscire anche sotto pressione, la cosa più importante era vincere. Abbiamo fatto tutti i complimenti a Locatelli, ha fatto una prova di personalità. Ha margine di miglioramento, è giusto che il mister gli dia fiducia, perché in queste partite può crescere. Barella è giovane ma si può dire che sia un veterano. Corre per tre, ha fatto una grande prestazione come tutti. Dispiace per Zaniolo, spero non sia nulla di grave. Gli siamo vicini e gli dedichiamo questa vittoria".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport