Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
04 luglio 2018

Nazionale, Mancini: "Solo il Brasile è superiore a noi"

print-icon
Roberto Mancini, Italia

Il Commissario tecnico dell'Italia Roberto Mancini (Getty)

Il Commissario tecnico azzurro: "A parte il Brasile non vedo Nazionali superiori alla nostra, sono d'accordo con chi dice che potevamo starci anche noi in Russia. Adesso pensiamo agli Europei, serve entusiasmo"

DE ROSSI DICE SÌ A MANCINI, TORNERÀ IN NAZIONALE

La delusione per quello che poteva essere e che invece non è stato: Italia costretta a vivere il Mondiale da spettatrice dopo il fallimento che ha portato alla mancata qualificazione per Russia 2018. Un rimpianto azzurro sempre più forte. "A parte il Brasile non vedo Nazionali superiori a noi. Gli italiani quando mi incontrano mi dicono che potevamo starci anche noi in Russia, e questo è un pensiero che condivido. Purtroppo, questo è il calcio e non possiamo farci niente", parole di Roberto Mancini. Ospite alla trasmissione Mediaset Balalaika, il nuovo Commissario tecnico azzurro proietta lo sguardo al futuro: "Non è tutto così negativo come ha detto la maggior parte degli addetti ai lavori. L'eliminazione è stata devastante, ma i giocatori che abbiamo sono giovani e bravi. Dobbiamo avere entusiasmo e tutta la nazione deve remare dietro la Nazionale perchè quello che è successo quest'anno non accada più. Adesso penso agli Europei", le parole di Mancini.

"Balotelli potrebbe tornare in Italia"

Roberto Mancini guarda con ottimismo al futuro e dimostra di avere ben chiaro in mente gli obiettivi da raggiungere: "Io ho trovato giocatori molto disponibili. La mia speranza è che possano giocare tutti con continuità per crescere molto da qui a due anni. Quattro nomi da qua al prossimo Europeo? Non so, intanto potrei dire Chiesa, Pellegrini, Caldara e poi un portiere, ma sono tutti così giovani… Potrebbe essere Donnarumma o Meret, in due anni sicuramente miglioreranno". Il Ct della Nazionale ha parlato così di Balotelli: “Mario potrebbe tornare in Italia. L'ho trovato bene, disponibile e con voglia di lavorare. Poi come ho sempre detto dipende da lui e dalla sua testa. De Rossi? Insieme ai giovani abbiamo bisogno anche dei giocatori più esperti. Buffon? Se un giorno avremo bisogno di Gigi, penso che lui sia disponibile e noi saremo contenti", ha concluso Mancini.

NAZIONALE AZZURRA, TUTTI I VIDEO

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi