Barella, Jorginho e Locatelli: Mancini ha le sue certezze a centrocampo

ITALIA

Marco Nosotti

©Getty

L'Italia contro la Bosnia cerca il pass per la Final Four di Nations League. Mancini ed Evani valutano alcuni acciaccati, ma in mezzo al campo hanno trovato tre giocatori di talento, coraggio e qualità: Barella, Jorginho e Locatelli

BOSNIA-ITALIA LIVE

CORONAVIRUS, DATI E NEWS IN TEMPO REALE

Basta poco per chiudere in bellezza. Giusto il tempo di fare la conta degli acciaccati  e via a Sarajevo per il primo posto nel girone. Contro la Bosnia non aspettiamoci stravolgimenti rispetto all'undici di Reggio Emilia. Mancini ed Evani, destinato a quanto pare a sedere ancora in panchina, valuteranno le condizioni dei singoli, da Belotti a Florenzi a Romagnoli anche, e sceglieranno. Di sicuro sanno di avere tra i punti fermi una certezza a centrocampo: Barella, Jorginho e Locatelli.

vedi anche

Nations League: il programma dell'ultima giornata

Contro la Polonia Jorginho ha giocato la sua gara migliore dalla ripresa. Lui è il più presente (21 gare) e non a caso è pure rigorista e capocannoniere con 5 reti, come Belotti. 100 palloni giocati, 95% di passaggi riusciti e ben 8 palloni recuperati. Con Locatelli ha dialogato e gestito un grande lavoro sulla catena di sinistra. 

 

Locatelli, il veterano già alla seconda da titolare. Tra i suoi numeri spiccano i 65 passaggi tentati nella metà campo offensiva: quando si dice un incursore.

 

E poi Barella. Due dati su tutti: 4 occasioni da rete create e ben 6 palloni giocati nella area di rigore avversaria. Con l'Inter, nelle ultime 10 partite, non è mai andato oltre i tre come contro Real e Milan.

 

Talento, coraggio e qualità, di tutti e tre: il Mancio le ha annusate e valorizzate. Ora il prossimo obiettivo sarà confrontarsi con le prime e le più forti, quelle che come noi vogliono comandare il gioco. Prima, però, la Bosnia mercoledì per il primo posto che vale la qualificazione alla Final Four di Nations League il prossimo ottobre. Final Four da organizzare in casa. Occorre vincere, ovvio, ma potrebbe bastare anche un pareggio, se l’Olanda non dovesse vincere in Polonia.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche