Italia, Mancini ai Globe Soccer: "Il nostro segreto all'Europeo? Non partire favoriti"

Nazionale
©LaPresse

Il Ct premiato come miglior allenatore ai Globe Soccer Awards: "Non siamo partiti come favoriti agli Europei, ma abbiamo sempre creduto di poterli vincere". E l'Italia viene nominata Nazionale dell'anno, Gravina: "Un mix di emozioni e sentimenti hanno trasformato questa squadra in una grande famiglia"

GLOBE SOCCER AWARDS, TUTTI I VINCITORI

A Dubai, in occasione dei Globe Soccer Awards, domina l'Italia. Donnarumma è il miglior portiere dell'anno, mentre Leonardo Bonucci ha vinto il premio come miglior difensore. A Roberto Mancini, invece, il titolo di allenatore del 2021, ottenuto grazie allo straordinario trionfo agli Europei. Un successo inaspettato quanto meritato, che il Ct ricorda così: "È davvero un grande piacere, sono molto contento di aver ricevuto questo premio in una città fantastica. Non essere partiti da favoriti è stata una buona cosa, ma noi abbiamo sempre creduto di poter vincere questi campionati Europei", le sue parole al momento della premiazione.

Mancini: "Playoff? Importante avere tutti a disposizione"

Al termine dell'evento, Mancini è intervenuto in diretta su Sky Sport 24: "Il premio più bello è quello per la nostra Nazionale che comprende tutti - spiega - È stata una bella serata dove abbiamo ricordato bei momenti che speriamo di tornare a vivere in breve tempo. Il ricordo del 2021? La parata di Donnarumma sull'ultimo rigore in finale". Il commissario tecnico si è soffermato anche degli spareggi che attendono l'Italia per la qualificazione ai Mondiali: "Sarà importante avere tutti i giocatori a disposizione e in buona forma. Se così sarà avremo grandi possibilità di passare i play-off. I giovani li seguiamo tanto, saranno i giocatori del futuro e speriamo anche del presente. Possono migliorare in poco tempo essendo giovani, bisogna capire che prospettive possono avere. In Italia ce ne sono tanti bravi". Infine Mancini, che ha mandato un augurio all'ex compagno Marco Lanna nominato presidente della Sampdoria, ha parlato del suo auspicio per il 2022: "Spero che il covid vada via velocemente, sta diventando insopportabile per le nostre vite - ammette - Speriamo che questa sia l'ultima tornata e che dalla primavera torneremo a vivere serenamente".

Gravina: "Abbiamo trasformato l'Italia in una famiglia"

globe soccer

Gravina: "2021 indimenticabile, ora i Mondiali"

Tanti premi singoli, ma anche un collettivo: l'Italia, infatti, è stata premiata come miglior Nazionale del 2021. A ritirare quest'ambizioso riconoscimento c'erano il vice-capitano Leonardo Bonucci, il ct Roberto Mancini, il capo delegazione Gianluca Vialli e il presidente della federcalcio Gabriele Gravina. A prendere la parola è stato il numero uno della FIGC: "Il segreto dell'Italia è stato un insieme di elementi, devo dire l'umiltà, la qualità tecnica dei giocatori, l'abilità dell'allenatore e, soprattutto, la capacità di tutti i nostri tifosi di spingere con entusiasmo questo gruppo. Un mix di emozioni e sentimenti che hanno trasformato questa squadra in una grande famiglia”, il discorso di Gravina sul palco di Dubai.