Chelsea, Conte: "I'm enjoying, ora voglio anche la FA Cup"

Premier League
conte_getty

L'allenatore del Chelsea nel giorno della festa per la vittoria della Premier League: "Mi sto gustando questo momento perché la stagione è stata durissima, celebriamo questo successo senza dimenticare la finale di FA Cup. Bello battere dei record, Terry fondamentale per me. Scudetto Juve? Sono contento per tutti"

Festa grande a Stamford Bridge, con il Chelsea che viene premiato dopo la conquista della Premier League. Solo applausi per Antonio Conte, che ha già conquistato tutti alla sua prima stagione con i ‘blues’. "Come si dice in Inghilterra, i’m enjoyng – ha dichiarato l’allenatore - Mi sto gustando questo momento perché la stagione è stata durissima, sotto tutti i punti di vista. Adesso che abbiamo vinto, può sembrare un epilogo semplice ma non lo è stato. Abbiamo dovuto veramente lavorare tanto e cambiare molte cose. Ho trovato un gruppo di ragazzi eccezionali e disponibili, un club che mi ha supportato e tifosi fantastici. Ed è giusto adesso celebrare questa vittoria, non dimenticando che da domani dobbiamo pensare alla finale FA Cup, che è un traguardo importante ed il più antico trofeo al mondo. Vorremmo essere protagonisti".

"Bello arricchire le vittorie con i record"

Per Antonio Conte 30 vittorie in 38 partite in Premier League, mai nessuno come lui nella storia. "Una volta che raggiungi il traguardo, è innanzitutto importante vincere il campionato e noi l’abbiamo fatto – proseue - Se poi lo puoi vincere abbellendolo con dei record e delle vittorie è ancora meglio. Se vinci 30 partite su 38, dopo un’annata come quella dell’anno scorso che per il Chelsea non è stata buona, significa che hai fatto un grande lavoro veramente".

"Terry è stato fondamentale per me"

E quest’oggi Conte ha ricevuto il tributo di Stamford Bridge ma anche il riconoscimento da parte di John Terry, che era alla sua ultima partita al Chelsea. "John per me è stato un elemento fondamentale, mi ha aiutato tanto durante l’annata. Ha iniziato giocando titolare, poi siamo passati a tre e non ha giocato tantissimo. Ma si è comportato da capitano, è sempre stato presente e mi ha dato una grande mano fuori e dentro al campo. Significa che è prima di tutto un grande uomo, poi un grande calciatore. Perché non dimentichiamo che Terry è una leggenda".

"Juventus? Sono contento"

Nel giorno in cui il Chelsea festeggia la vittoria della Premier League, la Juventus fa lo stesso a Torino dopo la conquista dello Scudetto. Il terzo dell’era Allegri dopo i tre vinti proprio da Conte, che esulta per la sua ex squadra. "Sono contento per tutti!". Nessuna risposta, invece, sul suo futuro: "Sono contento", ribadisce Conte sorridendo.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche