Premier League, c'è Chelsea-City. E Mourinho...

Premier League
chelsea_city_getty

Conte contro Guardiola per il big-match di giornata: uno scontro ai piani alti che potrebbe favorire lo United di Mourinho, impegnato contro il Crystal Palace ancora a 0 punti. Domenica Rafa Benitez ospita il "suo" Liverpool

È il weekend di Chelsea-Manchester City, in Premier, e non potrebbe essere altrimenti. Sabato alle 18.30 sarà scontro ai piani alti tra Conte e Guardiola, con Pep in vetta alla classifica e i Blues che inseguono a 3 punti di distanza. Filosofie diverse, obiettivo identico: battere una concorrente diretta per il titolo dopo le fatiche di Champions. Conte ha avuto la meglio su Simeone, in una sfida di carattere e nervi che ha visto l’Atletico Madrid cedere (1-2) solo all’ultimo minuto; il Manchester City ha superato lo Shakhtar 2-0, ma non fatevi ingannare dalle curve del risultato, che nasconde le difficoltà incontrate dagli uomini di Guardiola.

Adesso, nemmeno il tempo di riprendersi e subito uno scontro di quelli che possono lasciare il segno. Con Mourinho comodo in poltrona a gustarsi il duello, a patto che il suo United, in scena prima (alle 16), sia riuscito a superare “l’ostacolo” Crystal Palace, 0 punti in classifica, 0 gol fatti e 5 presi solo una settimana fa, proprio dal Manchester City.

Chelsea-Manchester City (sabato ore 18.30, diretta su Sky Sport 1 HD e Sky Sport 3 HD)

Distanza in classifica colmabile con una vittoria, si diceva; gol assicurati stando al momento di forma delle due squadre, che nelle ultime 5 partite ne sommano 36 fatti (17 il Chelsea, 19 il City) tra campionato e coppe. La batteria di campioni a disposizione di Guardiola è nota, con il tridente Aguero-Sterling-Gabriel Jesus che porta in dote 18 gol stagionali, record tra i tridenti dei 5 maggiori campionati condiviso con quello dei “piccoletti” del Napoli, Insigne-Mertens-Callejon. Mancherà il Kun, che in seguito a un incidente d’auto dovrà stare fermo un paio di mesi (frattura di alcune costole), ma spostando Gabriel Jesus al centro dell’attacco e inserendo Sanè (già 5 gol in stagione, 3 in 6 presenze in campionato) il potenziale offensivo cambia poco.

In casa Chelsea, invece, sorprende il sodalizio tutto spagnolo tra Azpilicueta e Morata: il primo serve gli assist, il secondo li trasforma in gol. Ben 4 delle 6 reti segnate finora dall’ex-juventino vengono da un pallone di Azpilicueta. Come si vede dalla classifica, per farne 4 di Aguero servono due professionisti dell’assist come David Silva e De Bruyne.

Il record di assist vincenti in una singola stagione di Premier appartiene alle coppie “Newell per Shearer” e “Collymore per Fowler”, entrambe a 9 nel 1995/96. Tra i Blues, invece, spiccano i 24 assist serviti da Lampard a Drogba nel corso della loro permanenza a Stamford Bridge: Azpilicueta e Morata sono distanti ma sulla strada giusta.

Manchester United-Crystal Palace (sabato ore 16, diretta su Sky Sport 3 HD)

L’altra metà di Manchester, come detto, è impegnata prima del big-match: alle 16 Mourinho e i suoi cercheranno di mettere pressione a Guardiola allungando momentaneamente in classifica. Compito sulla carta semplicissimo per una squadra che va in gol da 11 gare di fila, ha vinto tutte le ultime 5 segnandone 16 e in campionato ne ha subiti appena 2. Con tutto il rispetto per il Crystal Palace (0 punti, 0 gol fatti, 13 subiti), la squadra di Hodgson sembra destinata alla settima sconfitta di fila.

Sempre alle 16 si giocano anche Bournemouth-Leicester, Stoke-Southampton, West Brom-Watford e West Ham-Swansea.

Huddersfield-Tottenham (sabato ore 13.30, diretta su Sky Sport 3 HD)

Il sabato di Premier inizia però già dalle 13.30, con l’Huddersfield che dopo una partenza a razzo con due vittorie nelle prime 2 giornate ha infilato 3 pareggi e una sconfitta, segnando appena un gol nelle ultime 4 partite. Per non parlare della sconfitta in League Cup, contro il disastrato Crystal Palace. Non il momento ideale, insomma, per affrontare un Harry Kane che da solo segna come una medio-piccola e gasato dai 5 gol in 4 giorni (doppietta al West Ham in Premier, tripletta all’Apoel in Champions). Il Tottenham è tornato in salute dopo un paio di passi falsi a inizio stagione e anche per Pochettino, a -5 dalla vetta, il big-match tra Chelsea e City rappresenta un’occasione per avvicinarsi alle prime o per scavalcare i Blues, a seconda del risultato. A patto di non sbagliare contro l’Huddersfield.

Arsenal-Brighton (domenica ore 13, diretta su Sky Sport 3 HD)

Il programma del weekend di Premier si completa domenica 1° ottobre. Si inizia con l’impegno dei Gunners, che hanno chiuso il mese di settembre da imbattuti, su tutti i fronti: 5 vittorie e un solo pareggio (0-0 con il Chelsea), ambiente gasato dal recente 4-2 in casa del Bate Borisov che ha portato la squadra di Wenger in testa al girone di Europa League a punteggio pieno e “100liver” Giroud nella storia del club con i suoi 100 gol. Avete un'idea di quale possa essere il più bello?

Everton-Burnley (domenica ore 15.15, diretta su Sky Sport 3 HD)

Meno galvanizzato dalle escursioni europee l’Everton, beffato dall’Apollon Limassol (2-2 all’88°) dopo la batosta rimediata con l’Atalanta. Per Rooney e compagni, chiusa la parentesi nera (3 sconfitte di fila contro Chelsea, Tottenham e United con 0 gol fatti e 9 subiti) con la vittoria in rimonta sul Bournemouth, c’è il Burnley. Sfida tra due club “convalescenti”: la squadra di Sean Dyche, in tutto il mese di settembre ha vinto una sola gara – 1-0 con il Palace – per il resto solo pareggi.

Newcastle-Liverpool (domenica ore 17.30, diretta su Sky Sport 3 HD)

Chiude il programma l’incrocio tra Benitez e il “suo” Liverpool, che si è risollevato con la vittoria sul Leicester (seguito dal pari in Champions contro lo Spartak Mosca) dopo 10 giorni da incubo, iniziati con la manita incassata dal City di Guardiola e terminati con l’eliminazione dalla League Cup. Klopp ha ritrovato Coutinho, a segno in entrambe le ultime due gare: è iniziata la rincorsa?

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche