Guardiola, l'uomo dei record: primato di vittorie consecutive in Premier, Liga e Bundesliga

Premier League

Battuto anche lo Swansea sono 15 vittorie consecutive per il City e Guardiola in Premier League: record assoluto. Ma l'allenatore catalano non è nuovo a questi risultati. Anche il suo Barcellona e il suo Bayern Monaco detengono il record nei rispettivi campionati. In Italia e Francia primato per Inter e Monaco

CITY DA RECORD, UNITED OK, GOL E HIGHLIGHTS 17^ GIORNATA

CLICCA QUI PER RISULTATI E CLASSIFICA DI PREMIER LEAGUE

Sul passaporto Josep Guardiola i Sala. Per tutti semplicemente Pep, ma per gli amici: l’uomo dei record. Chiamatelo pure così, visto che il record di maggior vittorie consecutive in 3 dei 5 principali campionati europei è suo: Spagna, Germania e adesso anche Inghilterra. Mostruoso, già, come il suo Manchester City, che ieri ha battuto anche lo Swansea. 4-0, dopo poco più di un tempo di gioco. Silva, De Bruyne e ancora Silva. Festa completa con Aguero nel finale. E sono 15. 15 vittorie consecutive in campionato. Praticamente tutte, o quasi. I Citizens quest’anno in Premier esordiscono infatti battendo il Brighton, dunque pari in casa contro l’Everton alla seconda giornata. E poi? Vinte, tutte. Senza lasciare nemmeno qualche punto per strada. in totale sono 49 punti sui 51 disponibili, e tutto questo nel campionato che a detta di molti è tra i più competitivi. 16 vittorie, 1 solo pareggio e zero sconfitte. Miglior attacco e miglior difesa. Praticamente inarrestabili. Le vittorie consecutive sono un nuovo record, strappato già da qualche turno al Chelsea di Conte, che nella scorsa stagione ne vinse 13 in fila. Una vittoria in più, poi, anche dell’Arsenal. Quello di Wenger e Henry. Quello che dominava i campionati di inizio millennio: 13 vittorie consecutive nelle ultime 13 della stagione 2001-02, più una nella prima giornata dell’anno successivo: 14. Numeri che ormai appartengono al passato: Pep ha battuto anche loro.
 

Sembra quasi un vizio quello di Guardiola: dominare, e vincere sempre. Quasi a voler demotivare gli inseguitori che pur facendo bene leggono a malapena la targa delle sue squadre. Troppo distanti, e sì, probabilmente anche troppo forti. Era già successo nel Barcellona. Pep lì fa anche meglio, infilando 16 vittorie consecutive nella stessa stagione. È la 2010-11, la sua terza. Arriverà la terza vittoria nella Liga, e a maggio anche la seconda Champions League. 16 sono le vittorie consecutive, in mezzo anche la famosa manita - a metà della serie - 5 schiaffi al Real di Mourinho, che esce umiliato dal Camp Nou. Ma attenzione alla rivincita dei blancos. Il record di Pep è stato infatti eguagliato da Zidane, ma non nel corso di un’unica stagione. A cavallo tra la fine del 2015-16 e l’inizio dell’anno successivo, anche Zizou infila 16 vittorie consecutive (12+4), finendo col vincere la Liga. E in Germania? La musica non cambia. Pep uomo dei record, anche lì, dove in realtà non è stato amato poi così tanto. La serie arriva addirittura a 19, nel 2013-14, anno che vedrà i bavaresi - manco a dirlo - alzare al cielo il Meisterschale.
 

Nessun record per Guardiola in Italia e in Francia. Già, non ci ha mai allenato. Impossibile iscriversi nella storia anche lì. Ma in futuro chissà… E intanto il record continuano a goderselo altre squadre. L’Inter, per esempio, che con Mancini in panchina nel 2006-07 vince il campionato e infila 17 vittorie consecutive. Dal 25 ottobre 2006 col 4-1 al Livorno, fino al 5-2 sul Catania del 25 febbraio. In Francia, invece, primato per il Monaco di Jardim, che tra il finale della stagione scorsa (12) e l’inizio di quella attuale (4), mette in fila 16 vittorie consecutive.
 

I più letti