Liverpool-Tottenham, ecco cosa succede senza Var: il VIDEO del dialogo arbitro-assistente

Premier League

Lorenzo Fontani

I dialoghi tra arbitro e assistente sul primo rigore dato al Tottenham: "Martin, hai visto qualcosa in tv?". La scena, a tratti esilarante, è diventata subito virale in Inghilterra. L'oggetto del contendere era la punibilità del fuorigioco proprio di Kane, scattato in posizione irregolare ma potenzialmente rimesso in gioco da Lovren. Questo e altro su Regoliamoci (Sky Sport 24) alle 21:15

REGOLIAMOCI: TUTTO SUL MONDO E SULLE DECISIONI ARBITRALI

Il finale di Liverpool-Tottenham è stato spettacolare grazie non soltanto alla doppietta di Salah, ma anche per una scenetta arbitrale che soprattutto in Inghilterra è già virale. In occasione del primo rigore concesso al Tottenham per un fallo di Karius su Kane e poi parato dallo stesso portiere del Liverpool all’attaccante avversario, c’è stato un lungo conciliabolo tra l’arbitro Moss e l’assistente Smart, ripreso dalle telecamere con tanto di audio. L’oggetto del contendere era la punibilità del fuorigioco proprio di Kane, scattato in posizione irregolare ma potenzialmente rimesso in gioco da una giocata del difensore del Liverpool Lovren. Il problema è che - complice una zolla del terreno - non era affatto chiaro se Lovren avesse toccato o meno, e quello faceva la differenza tra rigore e non rigore. Ne esce un dialogo serrato e a tratti esilarante tra assistente e arbitro, con i rivali Eriksen ed Emre Can che cercano di tirare l’acqua al proprio mulino: "Ha toccato, dice il giocatore del Tottenham", "No, non ha toccato", replica il centrocampista dei Reds obiettivo della Juve.

Ma soprattutto… "Non ho idea se abbia toccato o meno", ammette candidamente l’arbitro Moss, che poi chiede disperatamente aiuto al IV uomo: "Martin (Atkinson), hai visto qualcosa in tv?". Una sorta di appello al Var, che in Premier però non ci sarà prima della prossima stagione. Per ora infatti è stato utilizzato solo nelle fasi finali delle Coppe. Da Anfield insomma è arrivato uno spot decisivo a favore della video assistenza, anche se alla fine il povero Moss ha preso la decisione corretta: Lovren aveva toccato il pallone, e il suo intuito ("I'm giving the penalty") di arbitro esperto lo ha premiato.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche