Pep ospita Conte: c'è City-Chelsea. "Mounday" night con lo United

Premier League

Dopo aver affrontato lo United di Mourinho, Conte resta a Manchester e se la vede con il City. Il Liverpool ospita il Newcastle dell'ex Benitez, per l'Arsenal c'è il Brighton. Lunedì sera in campo i Red Devils contro il Crystal Palace

RISULTATI E CLASSIFICA DI PREMIER LEAGUE

BURNLEY-EVERTON (sabato ore 13.30, diretta su Sky Sport 3 HD)

Ci si gioca il posto alle spalle delle “big six”, finora difeso dalla rivelazione di inizio stagione Burnley che però non vince dal 12 dicembre: 11 giornate senza successi, mai una vittoria nel 2018, solo una leggerissima ripresa nell’ultimo mese con 3 pareggi in 4 partite (tra cui il prezioso 1-1 col City). Non molto meglio l’Everton, nell’ultimo periodo, che però si è portato a 3 punti dalla settima posizione e ora può tentare l’aggancio. All’andata, a Goodison Park, successo del Burnley (0-1), che contro i Toffees non vince sia andata che ritorno dalla stagione 1959/60, anno del titolo dei Clarets. Sfida tra la squadra con la minor percentuale di punti raccolti in trasferta (Everton, 24%: 8 su 34) e quella che, sempre in percentuale, ne ha fatti meno in casa (Burnley, 51%: 19 su 37).

TOTTENHAM-HUDDERSFIELD (sabato ore 16, diretta su Sky Sport 3 HD)

Tottenham implacabile contro le neopromosse: sono 15 i successi di fila collezionati dagli Spurs contro le “piccole”. Striscia aperta anche per quanto riguarda l’imbattibilità in campionato (10 giornate): considerando tutte le competizioni si sale a 16 gare senza sconfitte, ultima quella contro il Manchester City (4-1) a dicembre. L’Huddersfield viene da due vittorie di fila in campionato e insegue ancora il primo filotto stagionale (non infila tre successi consecutivi nel massimo campionato dal 1956): non sarà semplice perché sulla propria strada incrocerà il solito Harry Kane. Se dovesse segnare, diventerebbe il terzo giocatore a segnare 25 o più gol per tre stagioni di Premier consecutive, dopo Shearer e Henry.

Sabato alle 16 si giocano anche Leicester-Bournemouth, Southampton-Stoke City, Swansea-West Ham, Watford-West Brom.

LIVERPOOL-NEWCASTLE (sabato ore 18.30, diretta su Sky Sport 3 HD)

Benitez contro il “suo” Liverpool, che in Premier ha già sfidato 3 volte, e sempre pareggiando (due volte ad Anfield, entrambi 2-2). Il Liverpool ha proprio nel Newcastle la squadra a cui ha segnato di più in Premier League (89 gol): in casa, poi, i Reds trovano la rete da 21 incontri di fila con i Magpies. Salah continua a inseguire due miti red: finora ha partecipato a 31 gol in campionato (23 reti, 8 assist), in una singola stagione fecero meglio solo Suarez (coinvolto in 43 gol nel 2013/14) e Fowler (33 nel 1995/96).

BRIGHTON-ARSENAL (domenica ore 14.30, diretta su Sky Sport 3 HD)

Casa dolce casa, per il Brighton che nelle ultime 3 gare interne (due di Premier e una di FA Cup) ha raccolto 3 vittorie segnando 10 gol. Imbattuto da 6 gare (4 vittorie e due pareggi nel parziale), sfida un Arsenal che viene dalla sconfitta casalinga in Europa League (1-2 contro l’Ostersunds, ma turno superato) e da quella in finale di Coppa di Lega (3-0 dal Man City), ma che non perde contro una neopromossa dal 2012 (34 incontri). Duello a distanza anche tra i manager: Chris Hughton potrebbe diventare il terzo allenatore a battere Wenger in Premier con tre club differenti dopo Mark Hughes e Sam Allardyce.

MANCHESTER CITY-CHELSEA (domenica ore 17, diretta su Sky Sport 3 HD)

Guardiola ospita “l’amico” Conte, che ha appena affrontato Mourinho (con stretta di mano). Il City in casa ha vinto tutte le ultime 13 gare di Premier, segnando ogni volta almeno 2 gol, ma con il Chelsea non si scherza: i Blues hanno vinto gli ultimi 3 incontri nella “tana” della prima in classifica, quando l’hanno affrontata. L’ultimo è il 3-1 rifilato proprio al Manchester City nel dicembre 2016. I Citizens possono contare però sul Aguero, che sembra avere un conto in sospeso con il Chelsea: 5 gol negli ultimi 4 confronti.

CRYSTAL PALACE-MANCHESTER UNITED (lunedì ore 21, diretta su Sky Sport 3 HD)

Monday night con obiettivi quasi opposti: il Crystal Palace, quart’ultimo ma con gli stessi punti dello Swansea che è nella “zona rossa”, deve cercare di tirarsi fuori dalla lotta per non retrocedere, mentre la priorità del Manchester United è quella di difendere il secondo posto dagli assalti di Liverpool e Tottenham, che stanno risalendo con prepotenza. Cinque giornate senza vittoria per il Palace, giunto alla seconda supersfida di una tripletta terribile (sconfitta con il Tottenham nell’ultima giornata, ora lo United e alla prossima il Chelsea); lo United di Mourinho viene invece dal successo sul Chelsea, ma in trasferta ultimamente zoppica e, soprattutto, fatica a segnare: sconfitto 2-0 dal Tottenham e 1-0 dal Newcastle, vittoria in FA Cup sull’Huddersfield (2-0), pari a Siviglia in Champions (0-0).

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche