Mourinho risponde a de Boer: "Ha parlato il peggior allenatore della storia della Premier"

Premier League

L’olandese aveva criticato il modo di lavorare con Rashford, il portoghese ha risposto poche ore dopo: "Ho letto alcune dichiarazioni del peggior tecnico della storia in Premier League, uno che in Inghilterra ha collezionato 7 sconfitte in 7 gare"

MANCHESTER UNITED-SIVIGLIA, LE PROBABILI FORMAZIONI

Un botta e risposta acceso con un collega, nulla di particolarmente nuovo se di mezzo c’è José Mourinho. Questa volta la “vittima” della sue frecciate è Frank de Boer. I due hanno condiviso sia un’esperienza all’Inter (dai risultati diametralmente opposti) sia quella in Premier League - con l’olandese che però ha concluso rapidamente la sua avventura sulla panchina del Crystal Palace visto i risultati molto deludenti nelle prime gare della stagione in corso. Il duello verbale era iniziato dopo la bella vittoria dei Red Devils contro il Liverpool, un 2-1 con Marcus Rashford grande protagonista del match che ha così steso i Reds. Ospite dell’emittente televisiva inglese BT Sport, de Boer ha commentato proprio la gara senza risparmiare il collega: "E’ un peccato che l’allenatore di Rashford sia Mourinho - ha detto - normalmente sarebbe un giocatore inglese a cui vorresti dare tempo e possibilità di commettere errori, ma Mourinho non è così. Lui vuole solo ottenere risultati e subito, se giochi una o due partite non buone ti mette fuori e ti rovina. Rashford è un giocatore vero, è molto giovane e ha bisogno di giocare; è molto talentuoso e io - ma non soltanto - vorrei veder giocare un calciatore del genere ogni settimana".

"Da lui Rashford può imparare come si perde"

Impossibile passarla liscia, Mourinho tutto controlla e tutto ascolta. Così, poche ore dopo, la risposta non si è fatta attendere in perfetto stile Mou: "Ho letto alcune dichiarazioni del peggior tecnico della storia in Premier League - ha affermato il portoghese - in Inghilterra ha collezionato 7 sconfitte con una squadra che non ha segnato nessun gol segnato in 7 gare. Poi è stato esonerato. Dice che Rashford non avrebbe nulla da imparare da me? Forse con lui imparerebbe come si perde...". Chiaro e diretto, come fa da anni con qualsiasi avversario. Che sia un allenatore, un giocatore, dirigente, arbitro o giornalista, Mourinho non risparmia nessuno. De Boer si iscrive così ad un lungo elenco di "bacchettati" dallo Special One, la replica alle critiche su Rashford è arrivata puntuale e precisa.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche