Manchester United, Pogba: "Non sono giudicato come gli altri giocatori, ma è una sfida"

Premier League

Il centrocampista francese ha confessato qualche malumore nei confronti della critica in un’intervista a Sky Sports: “Si bada solo ai gol e agli assist che faccio e non come gioco da centrocampista. Ma è una sfida a fare meglio”

UNITED-ARSENAL, LA CRONACA LIVE

Non è un giocatore comune. E di questo, Paul Pogba, ne è perfettamente consapevole. Il peso di essere una superstar è gravoso, perché attorno a lui c’è sempre stata un’aura mediatica particolare, per le sue gesta in campo e per il suo carattere forte al di fuori del terreno di gioco. Una situazione che non sempre è facile da gestire, come ha spiegato il francese in un’intervista rilasciata a Sky Sports: “Tutto ciò mi fa sorridere perché non vengo giudicato per ciò che faccio come centrocampista, ma soltanto per i gol e gli assist, questa è la verità. Posso fare una bella partita, ma se non segno o non faccio assist diranno che ho giocato normalmente o cose del genere. Se invece succede a qualcun altro va a finire in modo diverso, magari senza segnare o fare assist riesce anche ad essere ritenuto il migliore in campo”.

Sfida accettata

Pogba al tempo stesso sa che questo può soltanto essere uno stimolo a dare ancora di più. “Ciò mi spinge a migliorarmi, dopotutto è una sfida e io cerco di prenderla nel modo giusto. Non voglio viverla male, proverò sempre a segnare o fare assist, e comunque continuerò a fare il mio ruolo di centrocampista. Se posso aiutare la squadra in attacco e difesa e fare la differenza, lo farò. Se posso segnare o fare assist sarà anche meglio” ha concluso il giocatore del Manchester United.

I più letti