Manchester United, Pogba: "Non sono giudicato come gli altri giocatori, ma è una sfida"

Premier League
POGBAA

Il centrocampista francese ha confessato qualche malumore nei confronti della critica in un’intervista a Sky Sports: “Si bada solo ai gol e agli assist che faccio e non come gioco da centrocampista. Ma è una sfida a fare meglio”

UNITED-ARSENAL, LA CRONACA LIVE

Non è un giocatore comune. E di questo, Paul Pogba, ne è perfettamente consapevole. Il peso di essere una superstar è gravoso, perché attorno a lui c’è sempre stata un’aura mediatica particolare, per le sue gesta in campo e per il suo carattere forte al di fuori del terreno di gioco. Una situazione che non sempre è facile da gestire, come ha spiegato il francese in un’intervista rilasciata a Sky Sports: “Tutto ciò mi fa sorridere perché non vengo giudicato per ciò che faccio come centrocampista, ma soltanto per i gol e gli assist, questa è la verità. Posso fare una bella partita, ma se non segno o non faccio assist diranno che ho giocato normalmente o cose del genere. Se invece succede a qualcun altro va a finire in modo diverso, magari senza segnare o fare assist riesce anche ad essere ritenuto il migliore in campo”.

Sfida accettata

Pogba al tempo stesso sa che questo può soltanto essere uno stimolo a dare ancora di più. “Ciò mi spinge a migliorarmi, dopotutto è una sfida e io cerco di prenderla nel modo giusto. Non voglio viverla male, proverò sempre a segnare o fare assist, e comunque continuerò a fare il mio ruolo di centrocampista. Se posso aiutare la squadra in attacco e difesa e fare la differenza, lo farò. Se posso segnare o fare assist sarà anche meglio” ha concluso il giocatore del Manchester United.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche