Ibrahimovic: "Mourinho arrogante? No, è un vincente. Può vincere il titolo al Manchester United"

Premier League

L'attaccante svedese difende il suo ex allenatore, criticato duramente nelle ultime settimane dopo i risultati negativi con il Manchester United: "Ti fa dare il 200% perché sa gestire la mente dei giocatori. È come me: ha fiducia in se stesso, non è arroganza"

IBRA: "IO AL MILAN? TUTTO IL MONDO MI VUOLE"

MOU 'PINKY', IL MISTERO DELL'ESULTANZA COL MIGNOLO

José Mourinho non sta attraversando il periodo più tranquillo, dal punto di vista professionale, della sua vita. I risultati negativi con lo United lo hanno coinvolto, infatti, in un vortice di polemiche che poteva culminare con l'esonero a seguito di una sconfitta contro il Newcastle. Lo scenario, poi, è completamente cambiato negli ultimi 20 minuti del match contro i bianconeri di Benitez, quando i gol di Mata, Martial e Sanchez hanno completamente ribaltato il momentaneo svantaggio e risollevato i Red Devils dalle ceneri. Le polemiche ora si sono attenuate ma difficilmente spariranno del tutto, almeno fino a quando lo United non comincerà a raccogliere punti con continuità. E così, in suo soccorso, sono arrivate le parole di Zlatan Ibrahimovic che ha difeso il suo ex allenatore e spiegato i motivi che lo rendono uno dei migliori mister in circolazione. "Lui è speciale - ha dichiarato lo svedese al Mirror -. In primis perché è un vincente. Ha questa mentalità che gli permette di ottenere qualsiasi risultato con qualunque mezzo a disposizione. Conosce alla grande il calcio e sa leggere le partite. La sua bravura, però, non è tanto quella di saper gestire le gare, quanto la mente dei suoi giocatori. Quando arrivò all'Inter, ad esempio, fece si che tutti potessero dare il 200%. Non per la squadra o per se stessi, ma per lui. Ed è questo che lo rende veramente speciale. Ha questo particolare modo di esprimersi, questa fiducia in se stesso che può sembrare dall'esterno arroganza, ma in realtà non lo è. Ed è uguale a quella che provo io".

"Può vincere il titolo, ma..."

L'attaccante oggi ai Los Angeles Galaxy - ha chiuso la sua esperienza ai Red Devils con 29 gol in 53 presenze - ha analizzato poi le possibilità di vittoria dello Special One alla guida del Manchester United: "Credo che Mourinho sia l'allenatore giusto per questo club e abbia le capacità per conquistare il titolo. Non può, però, fare miracoli se la squadra non è buona quanto il suo allenatore. La rosa attuale dello United è abbastanza competitiva. Sono insieme da tre anni e i giocatori, pian piano, si stanno abituando ai suoi metodi e a ciò che chiede in campo. Per questo motivo penso che possano vincere".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche