Fulham: Mitrovic-Kamara, nervi tesi durante la sessione di yoga

Premier League

Un nuovo diverbio nello spogliatoio della squadra allenata da Claudio Ranieri, nel corso di una seduta di yoga. Protagonisti, ancora una volta, i due giocatori che si erano contesi un rigore contro l'Huddersfield, litigando sul dischetto

VIDEO. KAMARA E IL RIGORE DELLA DISCORDIA

LA CLASSIFICA DI PREMIER

Le sta provando tutte, Claudio Ranieri, per cercare di risollevare il Fulham restituendo un po' di serenità all'ambiente. Con la squadra penultima in classifica a -5 dalla salvezza e reduce da tre ko di fila tra Premier e FA Cup (l'ultima sconfitta, in particolare, brucia ancora: 2-1 contro il Burnley facendo due autoreti), l'allenatore aveva pensato a una giornata di relax per i suoi, organizzando una seduta di yoga per tutta la squadra. Iniziativa lodevole, che però avrebbe sortito l'effetto contrario a quello desiderato, finendo per accendere ancor più gli animi, anziché contribuire a calmarli.

Il rigore conteso

Protagonisti del diverbio proprio nel corso della sessione di yoga, secondo il Mirror un "duello" verbale che per poco non sfociava in rissa, i "soliti" Aleksandar Mitrovic e Aboubakar Kamara, che evidentemente non sono riusciti a dimenticare il famoso episodio del "rigore conteso" contro l'Huddersfield. Nell'occasione, era lo scorso 29 dicembre, i due avevano litigato in modo acceso dopo l'assegnazione di un rigore a favore, sul risultato di 0-0, nei minuti finali della sfida, con Kamara che aveva strappato il pallone dalle mani di Mitrovic, rigorista designato da Ranieri, per poi fallire l'esecuzione. Ironia della sorte, il Fulham riuscì ugualmente a vincere la partita, trovando il gol al 91° proprio con Mitrovic, risultato che restituì in parte il sorriso a Ranieri, che comunque, tornando sull'episodio incriminato, commentò furioso con un "in quel momento avrei voluto ammazzare Kamara".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche