Chelsea, vertice per decidere il futuro di Sarri. Zidane e Lampard i possibili sostituti

Premier League

Secondo quanto riportato da Sky Sports, i vertici del club si sarebbero riuniti per decidere il futuro dell'allenatore e avrebbero già trovato i sostituti in caso di esonero. Esclusa l'ipotedi si Zola come traghettatore. Per Sarri saranno decisivi il ritorno di Europa League con il Malmoe, e le sfide con Manchester City e Tottenham 

I TIFOSI DEL CHELSEA CONTRO IL "SARRI-BALL"

Ore decisive per il futuro di Maurizio Sarri sulla panchina del Chelsea. La sconfitta contro il Manchester United (2-0) con conseguente eliminazione dalla FA Cup non è andata giù ai vertici del club che, secondo quanto riportato da Sky Sports, si sarebbero riuniti per discutere il futuro dell'allenatore.

La disfatta in coppa è infatti solo l'ultima di una serie nera per i Blues, che hanno sì vinto la gara d'andata di Europa League contro il Malmoe (2-1 da difendere al ritorno, in casa), ma che in campionato vengono dal pesantissimo 6-0 incassato contro il Manchester City, per non parlare del 4-0 subito contro il Bournemouth o dello 0-2 nel derby con l'Arsenal. Tutti risultati che, lentamente, hanno fatto diminuire la fiducia del club nei confronti di Sarri e della sua filosofia, quel "Sarri-ball" fischiato (e insultato, con un coro dedicato) dagli stessi tifosi del Chelsea in occasione della gara con lo United.

Futuro appeso ad un filo, dunque, e nemmeno troppo resistente se si pensa che in calendario, dopo la sfida con il Malmoe (dalla quale ci si aspetta un solo risultato: la qualificazione ai sedicesimi di Europa League), saranno le sfide con Manchester City (finale di League Cup) e Tottenham (in campionato) a stabilire verosimilmente se Sarri sarà ancora l'allenatore del Chelsea. Il tutto nel giro di tre giorni, tra domenica 24 e mercoledì 27.

I possibili sostituti

Intanto, sempre dall'Inghilterra iniziano a circolare anche i nomi dei possibili sostituti, nel caso la panchina di Sarri saltasse. I due nomi che sarebbero stati individuati dal club sono Zinedine Zidane, da tempo accostato ai Blues, e Frank Lampard, leggenda della squadra attualmente sulla panchina del Derby in Championship. Il tutto mentre Gianfranco Zola, vice di Sarri, ha preso le difese dell'allenatore provando a ricordare le difficoltà incontrate anche da Guardiola al suo primo anno in Premier, trascorso a "esportare" la propria filosofia. In ogni caso non sarà l'ex giocatore proprio di Chelsea e Cagliari a sedere sulla panchina dei Blues come traghettatore, altra ipotesi circolata oggi a Londra. Da quanto sappiamo noi di Sky Sport Italia, infatti, Zola difficilmente accetterebbe una soluzione simile, sia per coerenza con quello che è stato il suo ruolo sinora sia per l'amicizia che lo lega a Sarri. Che ora chiede tempo: resta da vedere quanto gliene verrà concesso.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche