Soslkjaer, sliding doors: dalla lotta greco-romana alla panchina del Man Utd

Premier League

Oggi allena lo United, dopo averne scritto la storia in campo da attaccante. Ma il destino di Solskjaer sarebbe dovuto essere un altro: la lotta greco-romana, specialità in cui il padre Oivind fu campione norvegese per 6 anni. Ma il fisico esile gli fece preferire il calcio

SOLSKJAER RINNOVA: TRIENNALE CON IL MAN UTD

 

Ha fatto la storia del Manchester United in campo e oggi prova a farlo in panchina. Ole Gunnar Solskajer ha da poco firmato il rinnovo per 3 anni come allenatore dei Red Devils. Ma non avrebbe mai vinto 7 Premier League e 2 Champions da giocatore se non avesse avuto un fisico esile da bambino. Il “Sun” infatti ha rivelato che il padre provò a iniziare il figlio alla lotta greco-romana: Oivind Solskjaer, ex soldato dell’esercito, fu infatti campione norvegese dal 1966 al 1971, per sei anni consecutivi. Inutile però il tentativo di far provare questa disciplina al giovane Ole Gunnar: il fisico era troppo esile e inadatto alla lotta, per cui il giovane norvegese scelse di dedicarsi al calcio. Visti i risultati, le “sliding doors” per Solskjaer sono state sicuramente positive.

 

Il padre di Solskjaer, Oivinc, campione di lotta greco-romana, campione norvegese dal 1966 al 1971 (dal "Sun")

Il giovane Ole Gunnar, dopo aver provato a seguire le orme del padre, preferì dedicarsi al calcio: il fisico era infatti troppo esile per la lotta greco-romana (dal "Sun")

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche