Arsenal, lo strano caso di Mesut Özil: non gioca mai troppo lontano da Londra

Premier League

Incredibile statistica che riguarda il calciatore tedesco: rarissimo il suo impiego nelle trasferte che superano le 100 miglia di distanza dalla capitale inglese. In Europa ha giocato solo una volta fuori casa: il 18 aprile c’è la sfida a Napoli contro gli azzurri

UNITED SCONFITTO? COLPA DELL'ALLARME ANTINCENDIO

IL CITY VINCE E TORNA IN VETTA, CHELSEA E SPURS OK

Lo strano caso di Mesut Özil. Impossibile non definirlo tale, perché il fantasista tedesco evita sistematicamente le trasferte troppo distanti da Londra. In Premier League, il raggio di spostamento è di 100 miglia, corrispondenti a poco più di 160 chilometri. Dal novembre 2017 ad oggi, infatti, il giocatore ha disputato soltanto 36 partite su 58 in campionato, partecipando soltanto a tre sfide al di fuori della sua area di comfort. L’ultima risale allo scorso settembre, quindi più di 6 mesi fa. Chissà se ci sarà anche contro l’Everton, una trasferta che dista da Londra ben 212 miglia e che sarà il prossimo impegno dell’Arsenal, in piena corsa per un posto tra le prime quattro in Inghilterra.

Verso la sfida col Napoli

Ancor più curioso il fatto che questa regola valga anche in Europa League, dove trasferte da migliaia di chilometri sono la normalità. Infatti, delle cinque gare fuori casa giocate dall’Arsenal (Qarabag, Sporting, Vorskla, BATE Borisov e Rennes), il tedesco è stato presente in campo solo contro i francesi, mancando in tutte le altre occasioni. C’è da chiedersi a questo punto se Unai Emery potrà contare su di lui per il ritorno dei quarti di finale contro il Napoli, in programma il 18 aprile. Anche perché tra il capoluogo campano e la capitale inglese ci sono ben 2009 chilometri.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche