Liverpool, Salah ancora scarpa d'oro in Premier: ad Anfield è show insieme a sua figlia

Premier League

L'attaccante egiziano, che ha condiviso la scarpa d'oro (22 gol) con Mane e Aubameyang, protagonista ad Anfield dopo Liverpool-Wolverhampton. A prendersi la scena la piccola di casa, che ha anche fatto impazzire i tifosi segnando un gol sotto la Kop

MANCHESTER CITY CAMPIONE D'INGHILTERRA

PEP STACCA MOU: 26º TITOLO COL CLUB

TUTTI I VERDETTI DELLA PREMIER LEAGUE

Zero delusione, spazio ai sorrisi: nonostante il secondo posto (con 97 punti totalizzati), il Liverpool può chiudere la Premier League a testa alta. Ad Anfield, la squadra di Klopp è stata acclamata dai tifosi, che ora sono pronti a sognare una nuova vittoria in Champions League. Grande festa al termine del match di domenica contro il Wolverhampton: tra i più osannati Mohamed Salah, che per il secondo anno consecutivo ha vinto il Golden Boot, premio destinato al miglior marcatore della stagione. L’egiziano, che ha chiuso il 2018-2019 a quota 22 reti, si è guadagnato i cori e gli applausi dello stadio di Liverpool e, insieme a sua moglie e sua figlia, ha ricevuto il giusto omaggio per un’altra stagione giocata ad altissimi livelli. Proprio l’ex attaccante di Roma e Fiorentina, poco dopo la partita, ha twittato ironicamente riferendosi a sua figlia: “Sì, lo so che ne abbiamo già una (la scarpa d’oro, ndr) a casa. Ma questa è nuova”.

La figlia di Salah e lo show sotto la Kop

A prendersi la scena ad Anfield è stato tanto papà quando la piccola di casa Salah. In una scena tipica di fine stagione, la figlia dell’ex attaccante di Roma e Fiorentina ha messo in scena un vero e proprio show al termine del match contro il Wolverhampton. Al momento di rientrare negli spogliatoi, in particolare, ha rubato un pallone a bordo campo e si è involata verso la porta. Acclamata a gran voce da una Kop strapiena, ha segnato il suo personalissimo gol sotto la curva, che al momento della rete esplosa in un boato incredibile, tra le risate e gli applausi di papà.

Premier, il Golden Boot parla africano

Come già successo nel 1998-1999 (quando vinsero Michael Owen, Jimmy Floyd Hasselbaink e Dwight Yorke), la scarpa d’oro per il miglior marcatore della Premier League è stata condivisa da ben tre giocatori. Non solo Salah a quota 22 a fine stagione: insieme a lui anche il suo compagno di squadra Sadio Mane e Pierre-Emerick Aubameyang, centravanti gabonese dell’Arsenal. Un trio tutto africano, che si è preso la scena in una stagione di Premier davvero esaltante.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche