Liverpool, Salah ancora scarpa d'oro in Premier: ad Anfield è show insieme a sua figlia

Premier League

L'attaccante egiziano, che ha condiviso la scarpa d'oro (22 gol) con Mane e Aubameyang, protagonista ad Anfield dopo Liverpool-Wolverhampton. A prendersi la scena la piccola di casa, che ha anche fatto impazzire i tifosi segnando un gol sotto la Kop

MANCHESTER CITY CAMPIONE D'INGHILTERRA

PEP STACCA MOU: 26º TITOLO COL CLUB

TUTTI I VERDETTI DELLA PREMIER LEAGUE

Zero delusione, spazio ai sorrisi: nonostante il secondo posto (con 97 punti totalizzati), il Liverpool può chiudere la Premier League a testa alta. Ad Anfield, la squadra di Klopp è stata acclamata dai tifosi, che ora sono pronti a sognare una nuova vittoria in Champions League. Grande festa al termine del match di domenica contro il Wolverhampton: tra i più osannati Mohamed Salah, che per il secondo anno consecutivo ha vinto il Golden Boot, premio destinato al miglior marcatore della stagione. L’egiziano, che ha chiuso il 2018-2019 a quota 22 reti, si è guadagnato i cori e gli applausi dello stadio di Liverpool e, insieme a sua moglie e sua figlia, ha ricevuto il giusto omaggio per un’altra stagione giocata ad altissimi livelli. Proprio l’ex attaccante di Roma e Fiorentina, poco dopo la partita, ha twittato ironicamente riferendosi a sua figlia: “Sì, lo so che ne abbiamo già una (la scarpa d’oro, ndr) a casa. Ma questa è nuova”.

La figlia di Salah e lo show sotto la Kop

A prendersi la scena ad Anfield è stato tanto papà quando la piccola di casa Salah. In una scena tipica di fine stagione, la figlia dell’ex attaccante di Roma e Fiorentina ha messo in scena un vero e proprio show al termine del match contro il Wolverhampton. Al momento di rientrare negli spogliatoi, in particolare, ha rubato un pallone a bordo campo e si è involata verso la porta. Acclamata a gran voce da una Kop strapiena, ha segnato il suo personalissimo gol sotto la curva, che al momento della rete esplosa in un boato incredibile, tra le risate e gli applausi di papà.

Premier, il Golden Boot parla africano

Come già successo nel 1998-1999 (quando vinsero Michael Owen, Jimmy Floyd Hasselbaink e Dwight Yorke), la scarpa d’oro per il miglior marcatore della Premier League è stata condivisa da ben tre giocatori. Non solo Salah a quota 22 a fine stagione: insieme a lui anche il suo compagno di squadra Sadio Mane e Pierre-Emerick Aubameyang, centravanti gabonese dell’Arsenal. Un trio tutto africano, che si è preso la scena in una stagione di Premier davvero esaltante.

I più letti