Premier League, i risultati della 25^ giornata: poker Liverpool, gran rimonta di Ancelotti

Premier League

Continua senza sosta la corsa record del Liverpool, che batte anche il Southampton e ottiene la 16^ vittoria consecutiva in campionato: per i Reds 24 successi in 25 partite di campionato. Grande rimonta dell'Everton di Ancelotti sul campo del Watford, pari show tra West Ham e Brighton. Tutti i risultati delle gare della 25^ giornata

Il Liverpool non si ferma più e contro il Southampton nella 25^ giornata di Premier League conquista la 16^ vittoria consecutiva. I Reds continuano a dominare e spazzano con facilità anche i Saints. 4-0 il finale ad Anfield e successo numero 24 in 25 partite (poi 1 pareggio per un totale di 73 punti): semplicemente incredibile. Nelle altre gare rimonta di orgoglio dell'Everton di Ancelotti, che prima va sotto di 2 gol sul campo del Watford e poi, in 10 uomini, ribalta il risultato con Walcott al 90'. Il Bournemouth vince in casa con l'Aston Villa, lo Sheffield supera in trasferta il Crystal Palace. Pareggi in Newcastle-Norwich e West Ham-Brighton.

Liverpool-Southampton 4-0 (Highlights)

47’ Oxlade-Chamberlain, 60’ Henderson, 72’ e 91’ Salah

 

LIVERPOOL (4-3-3): Alisson; Alexander-Arnold, Gomez, Van Dijk, Robertson; Henderson (88’ Lallana), Fabinho, Wijnaldum (81’ Minamino); Salah, Firmino, Oxlade-Chamberlain (73’ Keita). All: Klopp

 

SOUTHAMPTON (4-4-2): McCarthy; Ward-Prowse, Stephens, Bednarek, Bertrand; Djenepo (82’ Boufal), Romeu, Hojbjerg, Redmond; Long (70’ Adams), Ings (70’ Obafemi). All: Hasenhuttl

 

Dopo un primo tempo senza gol, il Liverpool risolve la questione nella ripresa. E lo fa a suo modo, con quattro gol che certificano un dominio assoluto. Apre Oxlade-Chamberlain al 47', schierato in avanti da Klopp al posto dell'infortunato Mane. Poco più tardi, al 60', raddoppia Henderson. A servire il poker ci pensa Salah, autore di una doppietta. 16^ vittoria consecutiva, la numero 24 in 25 partite di campionato per il Liverpool, che comanda la classifica con 73 punti, 22 in più del Manchester City (una gara in meno per la squadra di Guardiola). 

Watford-Everton 2-3 (Highlights)

10’ Masina (W), 42’ Pereyra (W), 45+1’ e 45+4’ Mina (E), 90’ Walcott (E)

 

WATFORD (4-2-3-1): Foster; Mariappa, Kabasele, Cathcart, Masina; Chalobah (57’ Welbeck), Capoue; Pereyra (75’ Success), Doucoure, Deulofeu (82’ Pussetto); Deeney. All: Pearson

 

EVERTON (4-4-2): Pickford; Sidibe, Mina, Holgate, Digne; Walcott, Sigurdsson (67’ Schneiderlin), Delph, Iwobi (65’ Kean); Calvert-Lewin (73’ Keane), Richarlison. All: Ancelotti

 

Espulso: Delph (E)

 

Un successo voluto e arrivato dopo una grande rimonta: vittoria importantissima per Carlo Ancelotti, che con il suo Everton si impone 3-2 sul campo del Watford. Sotto di due reti per i gol di Masina e di un altro ex 'italiano', Pereyra, i Toffees trovano il pari già nei minuti di recupero del primo tempo con la sorprendente doppietta di Yerri Mina sempre sugli sviluppi di calcio d'angolo. Nella ripresa, poi, l'Everton rimane in 10 per l'espulsione di Delph, ma a far esultare Ancelotti ci pensa Walcott in contropiede al 90'. Per l'allenatore italiano è la quarta vittoria sulla panchina dei Toffees, che ora si trovano al nono posto in classifica: la zona Europa League è nel mirino.

Bournemouth-Aston Villa 2-1

37’ Billing (B), 44’ Ake (B), 70’ Samata (A)

 

BOURNEMOUTH (4-3-3): Ramsdale; Smith, Francis, Ake, Rico; Gosling, Lerma, Billing; Wilson H., Wilson C., Fraser. All: Howe

 

ASTON VILLA (3-4-3): Reina; Mings, Hause, Konsa (46’ Engels); Guilbert, Nakamba (80’ Trezeguet), Luiz, Targett; El-Ghazi (58’ Davis), Samata, Grealish. All: Smith

 

Espulso: Lerma (B)

 

Il Bournemouth archivia la pratica Aston Villa grazie ai gol di Billing e Ake nel primo tempo. Non serve a nulla, nella ripresa, la rete di Samata, arrivata con i padroni di casa in inferiorità numerica per l'espulsione di Lerma. Con questa vittoria il Bournemouth si tira fuori dalla zona retrocessione superando in classifica proprio l'Aston Villa, ora quartultimo e con un solo punto di vantaggio sulla zona rossa.

Crystal Palace-Sheffield United 0-1

59’ aut. Guaita

 

CRYSTAL PALACE (4-3-2-1): Guaita; Ward, Tomkins, Cahill, van Aanholt; McCarthy (80’ Meyer), Milivojevic, McArthur; Ayew, Zaha; Benteke (77’ Townsend). All: Hodgson

 

SHEFFIELD UNITED (3-5-2): Henderson; Basham, Egan, O’Connel; Baldock, Berge (68’ Lundstram), Norwood, Fleck, Stevens; Sharp (64’ Mousset), McBurnie (95’ Osborn). All: Wilder

 

Una sfortunata autorete del portiere Guaita impone lo stop al Crystal Palace in casa contro lo Sheffield United, che si porta così al quinto posto in classifica e a soli 5 punti di distanza dalla zona Champions. Il Palace rimane invece a quota 30 punti con un buon margine sul terzultimo posto.

Newcastle-Norwich 0-0

NEWCASTLE (5-4-1): Dubravka; Yedlin (54’ Lazaro), Fernandez, Lascelles, Clark, Ritchie; Almiron, Bentaleb, Hayden (57’ Longstaff), Saint-Maximin (79’ Rose); Joelinton. All: Bruce

 

NORWICH (4-2-3-1): Krul; Aarons, Zimmermann, Hanley, Byram; Tettey (86’ Hernandez), McLean; Rupp (89’ Vrancic), Duda, Cantwell (67’ Buendia); Pukki. All: Farke

 

Nessun gol e poche emozioni a St. James's Park tra Newcastle e Norwich. Un pareggio che serve a poco soprattutto agli ospiti: mentre il Newcastle rimane in decima posizione in classifica, il Norwich è ancora fermo all'ultimo posto con 18 punti, 7 meno dell'Aston Villa quartultimo.

West Ham-Brighton 3-3

30’ Diop (W), 45’ e 57’ Snodgrass (W), 47' aut. Ogbonna (B), 75’ Gross (B), 79’ Murray (B)

 

WEST HAM (4-1-4-1): Fabianski; Fredericks, Diop, Ogbonna, Cresswell; Rice; Snodgrass (85’ Lanzini), Soucek (85’ Fornals), Noble, Antonio (74’ Masuaku); Haller. All: Moyes

 

BRIGHTON (4-2-3-1): Ryan; Montoya (72’ Schelotto), Webster, Dunk, Bernardo; Propper, Stephens; Gross, Mooy (72’ Mooy), Trossard; Murray. All: Potter

 

Un'altra rimonta, quella del Brighton sul campo del West Ham. In svantaggio di due gol (Diop e Snodgrass) nel primo tempo, a inizio ripresa la squadra di Potter accorcia le distanze grazie all'autogol di Ogbonna, prima di subire la terza rete degli Hammers firmata ancora da Snodgrass. Ma nel finale le zampate di Gross e Murray permettono al Brighton di conquistare un punto d'oro nello scontro diretto in chiave salvezza e mantenere due lunghezze di vantaggio sul West Ham, ora terzultimo.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche