Coronavirus, stop alle strette di mano in Premier: la decisione per giocatori e arbitri

Premier League
©Getty

A causa dell'emergenza Coronavirus, il campionato inglese adotta un importante provvedimento fino a nuova comunicazione: nessuna stretta di mano tra giocatori e ufficiali di gara prima delle partite. "Da questo weekend, all'ingresso in campo, le squadre si allineeranno e sfileranno davanti agli avversari senza stringersi le mani", si legge nella nota

CORONAVIRUS, LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

Niente più stretta di mano in Premier League. È questa la decisione del campionato inglese, norma legata all'emergenza Coronavirus e alla sua diffusione. Sospeso quindi il tradizionale handshake tra giocatori, squadre e arbitri prima delle partite fino a nuova comunicazione. "Per motivi di salute e a partire da questo weekend", si legge nella nota del provvedimento preso "sulla base di un parere medico". Una restrizione sanitaria d'attualità non solo in Italia, quindi, come ha spiegato la Premier nella norma ribadita a tutti i club: "Il Coronavirus si diffonde attraverso le gocce del naso e della bocca, può essere trasferito alle mani e poi trasmesso tramite una stretta di mano". La massima divisione inglese continuerà ad applicare la parte restante del protocollo pre-gara, ma con una differenza sostanziale: "Entrando in campo, le due squadre continueranno ad allinearsi accompagnate dalla musica della Premier League, poi i giocatori della squadra di casa sfileranno davanti agli avversari senza stringere le loro mani".

Stop alle strette di mano in campo in Premier League
Stop alle strette di mano in campo in Premier League - ©Getty

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche