Ancelotti: "Klopp artefice del trionfo Liverpool. Ha costruito una macchina perfetta"

ESCLUSIVA

Il manager dell'Everton si complimenta con Klopp per la vittoria della Premier: "È lui l'artefice del trionfo dei Reds. In questi anni è riuscito a costruire una macchina perfetta. Il mio futuro? Spero in un progetto a lungo termine con l'Everton", le sue parole a Sky Sport

LE PROBABILI FORMAZIONI DI SERIE A

Un successo in Premier arrivato 30 anni dopo l’ultima volta e in anticipo rispetto al termine di un campionato dominato: il Liverpool festeggia il titolo di campione d’Inghilterra e Carlo Ancelotti non perde l’occasione per congratularsi con Jurgen Klopp, allenatore dei Reds. "Ho un attimo rapporto con lui, ci siamo visti la scorsa settimana quando ormai tutto era definitivo e gli ho fatto i complimenti. Klopp è l’artefice di questo successo, di questa squadra. Non solo per la vittoria di questa Premier, ma per tutto quello che lui è riuscito a fare da quando è arrivato 5 anni fa: con pazienza è riuscito a costruire una macchina perfetta", ha ammesso l’allenatore dell’Everton ai microfoni di Sky Sport.

"Festa Liverpool? Mio vicino di casa è Wijnaldum..."

vedi anche

Klopp si commuove: "Gioia inimmaginabile". VIDEO

Amici fuori del campo, Klopp e Ancelotti, ‘rivali’ sportivi in Premier. "Come si sveglia il manager dell’Everton il giorno in cui scopre che il Liverpool è campione d’Inghilterra? Più che altro come si dorme, visto che c’è stato qualche botto ieri sera dopo la partita del Manchester City", sorride Ancelotti. "Io vivo un po’ fuori città, quindi tutto era un po’ più attenuato. Però è una vittoria che il Liverpool aspettava da tanto tempo e quindi è normale che abbiano celebrato con le restrizioni che continuano a esserci in questo periodo. Pensa che il mio vicino di casa è Wijnaldum, ma ieri era fuori a festeggiare", prosegue Ancelotti.

"Futuro? La voglia c'è. E finché mi daranno la possibilità di farlo…"

approfondimento

Auguri Ancelotti, il Re di Coppe compie 61 anni

L’allenatore dell'Everton parla poi così dei suoi progetti: "Futuro? Finché troverò una società che mi darà la possibilità di allenare lo farò. Le condizioni sono due: avere voglia di allenare e trovare chi te lo faccia fare. Le società ci sono, perciò finché saranno rispettate entrambe le condizioni continuerò ad allenare" ha aggiunto Ancelotti. "Se l’Everton sarà la mia ultima squadra in carriera? Non lo so, però sinceramente mi piacerebbe fare un progetto a lungo termine con questo club", ha concluso.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche