La signora Bonucci: "Ci sono tifosi maleducati"

Serie A
Image-1

La moglie del calciatore della Juventus ha scritto un post su instagram nel quale si lamenta per le "bizzarre" richieste ricevute dai tifosi: "Sono stufa di gente che mi butta il telefono tra le mani per farsi fare una foto senza nemmeno guardarmi in faccia". Poi precisa: "Ce l'avevo con i tifosi maleducati"

Foto, autografi, richieste di incontri con l’idolo bianconero e altre richieste al limite dell’impossibile. E così la signora Bonucci ha detto basta. Con un post su instagram, Martina Maccari - moglie del numero 19 della Juventus dal 2011 - ha lasciato un messaggio ai fan del calciatore che, stando alle sue parole, non avrebbero nessun rispetto per lei e per la privacy della sua famiglia.

"Io sono io, lui è lui" -
"Attenzione attenzione - ha scritto sul suo profilo @martinazoev - non so se nella mia faccia vedete sembianze di mio marito o di addetto al merchandising della Juventus, comunque: mi avete stufato!!! Non organizzo incontri, non faccio da cameraman, fotografa o PR, tantomeno da 'C’è posta per te'. Io sono io, lui è lui. E fatevi i selfie o compratevi un bastone". Firmato "La Direzione", con tanto hashtag #regolatevi e #fatevoi (spesso usati anche in passato). Parole decise, scritte in stampatello perché potessero arrivare chiaramente a tutti. La signora Bonucci, molto attiva sui social network, dove viene seguita da oltre 151 mila persone, ha voluto farsi sentire. Così come si sono fatti sentire anche i tifosi bianconeri e non solo, che sotto il post hanno a loro volta risposto alle sue parole. Alcuni l’hanno giudicata "poco umile" e "troppo superiore", altri le hanno fatto notare che dovrebbe essere "riconoscente invece di lamentarsi" per le attenzioni dedicate alla sua famiglia perché "senza suo marito calciatore non sarebbe nessuno".

La Direzione. #regolatevi #fatevoi

Una foto pubblicata da Martina Maccari (@martinazoev) in data:


"Poco rispetto" -
Accuse che, inevitabilmente, hanno spinto Martina a scrivere ancora: "Sono stufa di essere spintonata per arrivare a mio marito per strada - si legge commenti della stessa immagine - sono stufa della gente che mi calpesta i piedi per farsi una foto con mio marito, sono stufa del poco rispetto. Sono stufa di gente che mi butta il telefono tra le mani per farsi fare una foto senza nemmeno guardarmi in faccia, senza nemmeno 'scusa, per favore' o 'per cortesia'". Una richiesta social per cercare di mettere fine (o quantomeno, per provare a limitare) gli "assalti" di tifosi forse un po’ troppo invadenti; uno sfogo che ha scatenato discussioni ma che ha anche trovato l’approvazione e la comprensione di alcune "colleghe", mogli di calciatori compagni di Bonucci e non solo.

La precisazione - Qualche ora più tardi è arrivata, sempre su Instagram, una precisazione di Martina che prova a spiegare meglio il suo pensiero: "Ce l'avevo con i maleducati. Sono la prima a invitare mio marito a fare foto e a fermarsi con i tifosi". E chiude così: "Non ho attacco i tifosi, ma i tifosi maleducati".

Una foto pubblicata da Martina Maccari (@martinazoev) in data:

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche