Sampdoria, Giampaolo: "Voglio massima attenzione"

Serie A
06_Giampaolo

L'allenatore della squadra blucerchiata ha presentato così la sfida di sabato sera contro il Napoli al San Paolo in conferenza stampa: "Dovremo cercare di avere un impatto positivo e di non uscire mai dalla partita. Senza il giusto atteggiamento l'attacco azzurro ci può fare anche due o tre gol subito"

Tredicesimo posto in classifica con 23 punti ed una partita complicata contro un grande avversario. La Sampdoria riparte dal Napoli, sabato sera alle 20:45 la squadra allenata da Marco Giampaolo affronterà la formazione di Maurizio Sarri. Una sfida da affrontare al massimo, come chiesto dall’allenatore blucerchiato in conferenza stampa, e che potrà fornire indicazioni importanti per tutto l‘ambiente Samp. Così ha parlato proprio l’allenatore davanti ai giornalisti, presentando il match del San Paolo: "Il Napoli è una delle migliori realtà tecniche d’Italia - ha iniziato dicendo Giampaolo - questa partita ci impegnerà davvero tanto. Il nostro obiettivo è quello di restare in partita per i novanta minuti più recupero e anche quello di provare a fare il risultato. Dovremo anche cercare di avere un impatto positivo con la partita, sarà necessario impostarla nella maniera giusta perché altrimenti il Napoli ci può fare anche due o tre gol fin da subito. Dovremo essere bravi a non uscire mai dalla partita, ma starle attaccati in ogni modo. L’attacco azzurro? Credo sia uno dei migliori di questo torneo".

La formazione - Dall’avversario alla squadra blucerchiata. L’allenatore è poi passato a parlare delle condizioni dei suoi calciatori, facendo il punto su infortunati e nuovi arrivati: "Viviano non ci sarà perché non è ancora al cento per cento. Ancora out Carbonero e ovviamente Sala. Tutti gli altri ragazzi stanno bene, nelle ultime gare c’è stato un calo qualitativo ed è evidente che siamo stati sicuramente meno belli da vedere. Non siamo una squadra molto muscolare ma il nostro gioco è frizzante. Se il terreno di gioco non è al massimo possiamo risentirne - ha aggiunto Giampaolo - Bereszynski? È un ragazzo polacco di quelli che si dedicano alla causa, è un grandissimo lavoratore ma è arrivato da poco e ancora non conosco bene le sue qualità; non credo che scenderà in campo domani, per giocare in linea servono conoscenze che dovrà acquisire con il tempo, il calcio non è un gioco individuale. Sarri è uno tra i migliori allenatori di Europa. È un piacere vedere il Napoli giocare, ci si diverte e sappiamo che la squadra ha mille risorse", ha concluso.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche