Cagliari, primo allenamento per Gabriel

Serie A
Gabriel, nuovo portiere del Cagliari arrivato in prestito dal Milan
gabriel_cagliari

I rossoblù hanno salutato stormir e hanno accolto il brasiliano, che in mattinata è sceso in campo con i nuovi compagni per preparare la gara contro il Genoa. Rastelli intanto ragiona sul modulo più adatto per affrontare la formazione di Juric

"In tanti mi hanno parlato di Cagliari come di un posto magico: si vive bene, la gente ti fa sentire speciale e questo è davvero l’ideale per un calciatore". Queste le prime parole del nuovo portiere rossoblù Gabriel. Nelle scorse ore si è chiuso lo scambio con il Milan tra lui e Marco Storari; poi sono arrivate anche la firma sul nuovo contratto, l’ufficialità e le prime parole da nuovo calciatore della squadra allenata da Massimo Rastelli: "Sono sicuro che anche io sarò felice qui. Non vedo l’ora di iniziare ad allenarmi con i nuovi compagni. Un saluto a tutti i tifosi rossoblù, ci vediamo presto", ha aggiunto Gabriel.

Allenamento mattutino -
Il portiere quest’oggi è sceso in campo per il suo primo allenamento con la squadra sarda; in mattinata, infatti, i ragazzi di Rastelli hanno svolto la seduta programmata per preparare la prossima gara, in programma domenica alle 12:30 contro il Genoa al Sant’Elia. Nello stadio di casa si aprirà il girone di ritorno in cui in Cagliari spera di poter confermare - e migliorare - le buone cose mostrate nei primi mesi della stagione. La sessione di lavoro di questa mattina al Centro Sportivo di Asseminello - si legge sul sito ufficiale del club - ha visto i calciatori inizialmente impegnati in palestra, dove hanno svolto alcuni esercizi di attivazione in palestra. In seguito sono stati eseguiti anche esercizi aerobici e, in seguito, alcune esercitazioni tecniche (uno contro uno, due contro due, tre contro tre e quattro contro quattro).

Riflessioni tattiche - Infine è arrivato il momento della partita a pressione, che ha coinvolto tutti i giocatori a disposizione, e anche la consueta partitella finale a chiudere l’allenamento. L’allenatore ha raccolto dunque ulteriori indicazioni riguardanti l’aspetto tattico in vista del prossimo impegno, in cui potrebbe pensare di schierare ancora il 4-3-3 visto a San Siro nell’ultima gara persa contro il Milan. Un modulo che si è poi adattato alle esigenze del momento, senza Ionita, Borriello, Melchiorri e Padoin, Rastelli chiedeva ai suoi di disporsi con un 4-5-1 in fase di ripiegamento per coprire e contenere le avanzate dei rossoneri. Meno spazi sulle fasce, un centrocampo fisico e una difesa che ha retto bene fino al gol di Bacca: da queste indicazioni riparte il Cagliari in vista del prossimo appuntamento, che potrebbe vedere la squadra schierarsi nuovamente a tre davanti oppure tornare al più collaudato 4-3-1-2. Domani i rossoblù torneranno in campo ancora al mattino.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport