Lazio, c'è il Genoa in Tim Cup: previsto turnover

Serie A
alessandro_murgia_lazio_getty

Dopo le due vittorie in campionato, per i biancocelesti c'è la Coppa Italia. Inzaghi pronto a stravolgere la formazione: pronti Murgia, Djordjevic e Lukaku. Leitner in lizza. Biglia sicuro: "Vogliamo passare il turno"

Crotone e Atalanta, punti in comune? Uno, anzi tre. Quelli conquistati dalla Lazio. Quarto posto in classifica e obiettivo Europa per gli uomini di Inzaghi, che domenica hanno affossato i nerazzuri grazie ai gol di Savic e Immobile. Ora, la Coppa Italia. Mercoledì la sfida al Genoa dell'ex Cataldi, subito in campo da avversario. E per i biancocelesti scatta un ampio turnover: allenamento mattutino tra scarico e partitella, con la squadra divisa in due gruppi. Riserve da un lato, titolari dall'altro. Fratini e via, verso il 4-3-3: il giovane Alessandro Rossi - talento del '97 fresco d'esordio in Serie A contro il Crotone - ha segnato una rete in semirovesciata.

Turnover in vista - Per decifrare le scelte di Inzaghino bisognerà attendere l'allenamento di mercoledì, anche se dovrebbe giocare chi ha avuto meno spazio in campionato. Questa la probabile formazione: Strakosha tra i pali, poi Basta, Wallace, Hoedt e Lukaku nel quartetto difensivo; a centrocampo spazio a Murgia, Lulic (squalificato contro la Juve) e uno tra Biglia e Parolo (occhio anche a Leitner, soltanto 2 presenze per il tedesco). Scelte più semplici davanti, Djordjevic invoca una chance, mentre ai lati potrebbero giocare Kishna e Lombardi.

Biglia: "Vogliamo passare il turno!" - Dopo la vittoria di domenica, il capitano Lucas Biglia si è soffermato in zona mista. Testa alla Coppa Italia, con l'obiettivo di raggiungere i quarti di finale: "Avevamo bisogno di questi tre punti. Quando giochi con una squadra abituata a fare l’uno contro uno e si è abituati ad altri sistemi di gioco entri un po’ in difficoltà. Siamo stati bravi ad andare in vantaggio perché stavamo facendo una bella gara. Il risultato è giusto, potevamo fare un paio di gol in più. Dobbiamo pensare partita dopo partita, siamo solo alla prima del girone di andata. L’importante è la squadra e che il gruppo vince”. Poi sulla Juve: “È tanto che non si vince, adesso vogliamo passare il turno di Coppa contro il Genoa. È anche questa un’altra opportunità per entrare in Europa, la vogliamo raggiungere tramite il campionato però anche quella è una strada”. Infine sull’attaccamento alla maglia biancoceleste: “Sono quattro anni che sto qui, sto benissimo. La Lazio a livello europeo è molto più in alto dell’Anderlecht. Lì sono stato sette anni, ma il club dove sono ora è migliore”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche