Napoli, Sarri: "2° posto? Non firmo. Su Maradona…"

Serie A

L’allenatore del Napoli Maurizio Sarri presenta la sfida contro il Milan e applaude Montella: "Ha ricompattato l’ambiente". Poi l’ammissione: "Non firmo per il secondo posto, ma la Juventus è di un’altra categoria"

Verso il Milan - Una trasferta a Milano per confermare quanto di buono fatto vedere contro il Pescara e rilanciare le ambizioni di vertice del suo Napoli. Sarà una sfida dai tanti significati quella che vedrà la formazione azzurra affrontare il Milan a San Siro. E Maurizio Sarri in conferenza stampa non lo nasconde: “Sarà un banco di prova importante per entrambe le squadre, loro hanno fatto passi in avanti importanti grazie al loro allenatore; Montella ha ricompattato l'ambiente e non era facile. Con il Milan capiremo a che punto siamo, in quello che è un campionato molto difficile. Contro i rossoneri servirà sciabola e fioretto, dobbiamo usarle entrambe in base ai momenti”. Maurizio Sarri che non nasconde le ambizioni del suo Napoli: “Non firmo per il secondo posto o per altri. La Juventus è di un’altra categoria, basta leggere il bilancio. Anni fa avrei firmato per allenare in Serie C”.

Emergenza difesa - Capitolo formazione, Maurizio Sarri pensa all’undici da schierare contro il Milan: "In difesa siamo in emergenza, abbiamo affrontato una situazione problematica durante la settimana: Albiol ha la febbre, Tonelli è dolorante, Maksimovic bene solo da ieri. Nikola può diventare un giocatore importante, ma non è facile cambiare fin da subito modo di pensare, è un percorso lungo. La rosa? Coppa d'Africa è mostruosa, farei battaglie legali fossi un presidente. Pavoletti sta bene ma non ha la condizione dei compagni di squadra per efficienza fisica. Sta progredendo. Zielinski destinato ad una grandissima carriera".

L’incontro con Maradona - Sarri torna sull’incontro con Maradona: "Ero più commosso che emozionato. È l'idolo della città, con lui si è vinto. Mi ha fatto vivere emozioni enormi. Dove farei giocare Maradona? Dove preferirebbe, organizzerei la squadra per farlo rendere al meglio. Non dimentichiamoci che ha vinto un Mondiale da solo. Mi auguro che i miei calciatori abbiano ricevuto le giuste emozioni dall’incontro con lui". Infine da Sarri un ringraziamento ad Ancelotti: "Lo ringrazio per le belle parole, si riferisce ad un'evoluzione del calcio italiano e sono felice di averla innescata".

I convocati - Dopo la rifinitura di questa mattina, ecco l'elenco dei calciatori convocati da Sarri in vista della sfida con il Milan a San Sirp: Reina, Rafael, Sepe, Albiol, Maggio, Hysaj, Lasicki, Tonelli, Maksimovic, Strinic, Diawara, Jorginho, Allan, Hamsik, Rog, Zielinski, Insigne, Callejon, Giaccherini, Mertens, Pavoletti, Gabbiadini.

 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche