Nainggolan: "La sconfitta con la Samp fa male"

Serie A

A margine del Gran Galà del calcio il centrocampista di Spalletti è tornato sul ko contro la Sampdoria: "Dovevamo vincere, perdere così non è da noi. Ma non smettiamo di credere nello scudetto". Su Kessie: "Può diventare un grandissimo"

Non nasconde la propria delusione, Radja Nainggolan, dopo la sconfitta contro la Sampdoria nell'ultima giornata di campionato: "Ci fa male, abbiamo sbagliato il match, andare due volte in vantaggio e perdere non è da noi". In classifica la Juventus è salita a +4  sui giallorossi con una partita da recuperare: "Non dobbiamo smettere di crederci, perchè approfittando del pareggio del Napoli siamo sempre secondi. Bisogna puntare in avanti per allontanare quelli dietro".

Il no al Chelsea - La scorsa estate Nainggolan ha rifiutato il trasferimento al Chelsea: "Ho fatto una scelta di vita, sono 12 anni che sono in Italia, mi sento rispettato e non avevo voglia di lasciare tutto questo. Sono felice dove vivo". Sul paragone con Pogba azzardato da Spalletti: "Faccio parte di un gruppo e senza il gruppo non sono nessuno".

Gli applausi a Kessie - Infine Nainggolan ha speso complimenti per Kessie, il giovane centrocampista dell'Atalanta nel mirino della Romaer il mercato quest'estate: "Sta facendo un ottimo campionato e ci ha messo in difficoltà, se continua così diventerà un grandissimo".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche