Juventus campione, Marotta: "C'è voglia di continuare con Allegri"

Serie A
Beppe Marotta, ad della Juventus (getty)

Dopo la festa per il sesto scudetto consecutivo, l'ad bianconero ha speso belle parole per il suo allenatore: "C'è grandissima soddisfazione per quello che ha fatto e quindi saremmo contenti di proseguire con lui. Ci incontreremo, ma la disponibilità è tanta". Sull'incredibile ciclo vincente della Juve: "Credo non sia ripetibile, ce lo godiamo"

JUVENTUS, 6 NELLA STORIA: LO SPECIALE SULLO SCUDETTO BIANCONERO

Beppe Marotta si gode la sua Juventus. L’ad bianconero è al settimo cielo per la vittoria del sesto scudetto consecutivo e ora attende che sulla torta venga posata la ciliegina europea. Tra i segreti di una striscia così lunga di vittorie in Italia c’è certamente la solidità della società: “Per arrivare fino a qui abbiamo lottato moltissimo, però la prima cosa che ha fatto Agnelli, con grande lungimiranza, è aver creato la società. Abbiamo una grande unità d'intenti e siamo riusciti in questo traguardo perchè, oltre al blasone che rappresenta la Juventus, c'è grande coesione”, ha detto Marotta dopo la festa-Scudetto. “Ora dove possiamo arrivare? Il fattore economico è importante ma lo è anche quello umano. La crescita della società andava di pari passo perchè quando arrivavano i risultati, cresceva il nostro brand. Ora siamo arrivati a questo sesto scudetto con una rosa di alto livello”.

 

"Ci incontreremo con Allegri, ma la disponibilità è tanta"

Importanti le parole spese sul futuro di Massimiliano Allegri: "Innanzitutto aspettiamo che si concluda questa stagione. C'è grandissima soddisfazione per quello che ha fatto e quindi saremmo contenti di proseguire con lui. Ci dovremo incontrare ma la disponibilità è tanta. Il ciclo Allegri non si è concluso perchè abbiamo ancora altri traguardi da conquistare”. E ora, forse, la Juventus è forse anche matura per puntare a giocatori di spessore ancora più importante: ”Il mix giusto sia quello di andare in contemporanea alla ricerca di talenti, e la Juventus in questo è la palestra necessaria. E' chiaro che il divario economico con i grandi club è ancora notevole per cui operazioni grandissime dal punto di vista economico le possiamo fare una volta ogni tanto. Io credo nel lavoro e nei giovani che abbiamo. Ripeto: la ricetta migliore credo sia il giusto mix fra i vecchi i giovani”. Ora bisogna continuare a restare al top: "Credo non sia ripetibile questo ciclo vincente. Intanto ce lo godiamo ma credo che una delle peculiarità di questa società è, grazie alla lungimiranza di Andrea Agnelli, di aver individuato due caratteristiche: la competenza e la delega".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport