Caricamento in corso...
13 luglio 2017

Roma, Alisson: "Pronto a fare il titolare. Totti? Sarà importante"

print-icon
Alisson

Alisson, portiere della Roma (fonte Twitter Roma)

Parla il portiere giallorosso: "Già lo scorso anno non mi sentivo un secondo, ero titolare in coppa. Ora sono pronto, darò del mio meglio e voglio migliorare ancora. Veniamo da una grande stagione, Di Francesco potrà darci tanto perchè è un allenatore intelligente. Totti? Potrà essere una figura importante"

Una prima stagione volata via senza mai giocare in Serie A, secondo all'insostituibile Szczesny e titolare in Europa League. Ora, per Alisson, è arrivato il momento della promozione a titolare: dopo l'addio del polacco, toccherà proprio al classe '92 brasiliano difendere la porta della Roma di Eusebio Di Francesco. "E questo non mi spaventa – ha dichiarato lo stesso Alisson – Ma c'è sempre un pizzico d'emozione. Però sono qui per questo, volevo fare il titolare lo scorso anno e non ho potuto. Ora sono pronto e darò del mio meglio. Già lo scorso anno anno non mi sentivo il secondo, facevo il titolare in coppa. Ho imparato molto da Szczesny e lui da me, ha grande personalità ed è sempre pronto ad aiutare la squadra. Non ho giocato quanto volevo ma non conta, ora per me conta solo questa stagione che sta per iniziare. Diego Alves secondo? Per me è indifferente, faccio il mio lavoro e ho rispetto per tutti. Ci si aiuta per il bene della Roma". Sul lavoro con Di Francesco: "Gioco come vuole l'allenatore, è importante allenarsi e prepararsi bene in campo. Anche l'anno scorso, in qualche partita, ho fatto interventi a 40 metri dalla porta, ora c'è Di Francesco che gioca con la difesa alta. In Italia ho imparato molto sull'uscita bassa, c'è differenza con la scuola sudamericana".

"Totti? Potrà essere una figura importante"

In queste ore si parla molto sul sempre più probabile ritorno di Totti alla Roma, in qualità di dirigente: "Potrà essere una figura molto importante per portare i calciatori più vicini alla dirigenza. Conosce bene tutti, ha lavorato tanti anni alla Roma. Questo sarà un passo in avanti per facilitare le cose". Sulla stagione, infine: "Già l'anno scorso abbiamo fatto bene, ma possiamo ancora migliorare e fare meglio. Con Di Francesco ci stiamo conoscendo, è un allenatore intelligente e un ex calciatore. Viene da un grande lavoro a Sassuolo, per noi sarà importante. Gerson? Vuole giocare, ha tanta voglia. Quando siamo in campo facciamo il nostro lavoro, a lui manca solo di giocare. Ha imparato tanto, è migliorato nella lingua. E' pronto, deve solo avere un'opportunità".