20 agosto 2017

Udinese, Delneri: "Col Chievo gara alla pari. Bajic? Buon giocatore"

print-icon
Luigi Delneri - Udinese

Luigi Delneri, allenatore dell'Udinese (Getty)

Queste le parole dell'allenatore bianconero in conferenza, un giudizio sul mercato: "Abbiamo fatto una squadra in cui ci possano essere dei cambi di ruolo. Barak, per esempio, può prendere il posto di Jankto ma anche di Fofana, le punte possono scambiarsi molto bene. Bajic? Mi piace"

Non hai Sky? Guarda lo Sport che ami subito e senza contratto su NOW TV! Clicca qui

Oggi si ricomincia. Anzi, ricomincia l'Udinese di Delneri. Contro il Chievo "sarà una sfida alla pari". Con l'ex allenatore gialloblù pronto a sfidare il suo passato. Stavolta, però, testa soltanto all'Udinese ai suoi giovani: "Giocheremo come l'anno scorso, sarà una squadra di ragazzi". Soddisfatto anche del mercato, l'allenatore dei bianconeri punta in alto e a una grande annata. Queste le sue parole in conferenza stampa prima della partita contro il Chievo. 

"Gara alla pari, ho fiducia nei miei"

"Vedendo le annate passate il Chievo è sempre partito bene. È una squadra consolidata, tosta e di esperienza, una squadra che conosce i suoi pregi e i suoi difetti. Hanno qualità, basti pensare a Birsa, Castro, Inglese. Dovremo giocare con grande attenzione. Per me nessuna partita è agevole, queste son gare alla pari, tra squadre che vogliono far punti subito. Sarà un incontro di grande attenzione contro una squadra consolidata in questo campionato". E ancora: "Conto di avere una difesa che in ritiro ha lavorato bene. Mancheranno giocatori importanti ma conto sull’applicazione dei giocatori che hanno giocato meno e sulla loro personalità. A tal proposito si può discutere dei singoli episodi – di un passaggio, di un intervento sbagliato – ma non ho dubbi sul loro comportamento domani. Ho fiducia".

Un pensiero sulla novità del Var

"Sarà in discussione, bisognerà testarla per vedere quali frutti darà. Sicuramente darà maggiore sicurezza agli arbitraggi. Per noi sarà un aiuto importante per le cose “matematiche”, come un fuorigioco in una chiara occasione da gol. Per spinte, calci d’anoglo e cose così invece sarà più una questione di interpretazione dell’arbitro. Secondo me è uno strumento utile a cui occorrerà abituarsi perché ci saranno discussioni, cambiamenti di decisione". Continua Delneri: "Col tempo sarà una variazione tecnologica positiva a cui il calcio pian piano si abituerà. Penso sia una sicurezza per tutti vista la velocità del calcio di oggi".

"Bajic? Buon giocatore. Behrami..."

Delneri parla di Valon Behrami: "Può giocare in un centrocampo a due o a tre. È un centrocampista di esperienza che si giocherà il posto con gli altri. Senza dubbio porterà la sua esperienza così da far crescere in nostri giovani". Chi mi ha colpito in ritiro? Un po’ tutti. La crescita poi si vede nel tempo. C’è stata comunque applicazione da parte di tutti. La squadra è molto giovane, ci sono tanti elementi ancora in età di apprendimento. L’Udinese ha bisogno di tempo per far crescere i propri giovani, infatti domani giocherà una squadra simile a quella dell’anno scorso. Poi col tempo potremo inserire nuovi elementi". E ancora: "Bajic è un attaccante con buona proprietà di palleggio, un buon giocatore, diverso dagli altri che ho a disposizione. Sa anche giocare di sponda, è un giocatore diverso che ci permetterà di avere un cambiamento tattico là davanti. Penso possa avere le qualità per fare bene a Udine". Infine sul mercato: "La società ha fatto il lavoro giusto per il nostro modo di vedere il calcio e secondo gli investimenti possibili. La squadra ha una sua struttura che non verrà stravolta rispetto all’anno scorso. Abbiamo fatto una squadra in cui ci possano essere dei cambi di ruolo. Barak, per esempio, può prendere il posto di Jankto e di Fofana, le punte possono scambiarsi bene".

I PIU' VISTI DI OGGI