Juve, Allegri: "Marassi campo ostico. Douglas Costa sta crescendo"

Serie A

L'allenatore bianconero parla alla vigilia della trasferta di Genova, dove l'anno scorso Pjanic e compagni furono sconfitti con una terribile prima mezz'ora in cui incassarono tre reti: "Questa volta non dovremo farci trovare impreparati - dice Allegri -. Non so ancora se Douglas Costa partirà dall'inizio"

“Domani ci sarà da faticare, troveremo un Genoa agguerrito”. Max Allegri carica l’ambiente in vista della complicata trasferta di Marassi, dove la Juventus scenderà in campo domani alle 18 per uno dei tre anticipi in programma nella seconda giornata. “È una partita da vincere a tutti i costi – continua l’allenatore -. Non sarà facile perché a Marassi noi fatichiamo sempre. L'anno scorso per non far fatica invece abbiamo preso tre gol in 27 minuti, quindi ci siamo agevolati la giornata. Poi  abbiamo cercato di rimetterla in piede, ma ormai era troppo tardi. I grifoni in casa sono una squadra completamente diversa rispetto a quanto si vede lontano da Genova. Non dovremo farci trovare impreparati come nella passata stagione”.

"Douglas Costa in crescita, non so se giocherà titolare"

Allegri si sofferma poi sul progresso dei singoli e su possibili cambi di modulo con l’arrivo di Matuidi: “Blaise può fare l’interno di centrocampo – spiega il mister toscano -. Sturaro lo stesso. Il 4-3-3 è una soluzione che si può applicare, ma dipende anche da chi gioca in attacco. La stagione è lunga e, a seconda dei momenti, delle condizioni dei giocatori, il modulo si potrà variare. L'infortunio di Marchisio? Mi dispiace tanto per lui, avrà bisogno di un mese di stop. Non mi preoccupa perché abbiamo ottime alternative, vediamo quando tornerà a disposizione. Se serve un altro centrocampista? Del mercato se ne occupa la società. Douglas Costa si sta integrando bene, così come anche gli altri acquisti, ma non so se partirà dall'inizio. Bentancur può essere la sorpresa del campionato, è cresciuto molto negli ultimi due mesi. Per Rugani questo è un anno importante, ha la possibilità di giocare tante partite, a partire da quella di domani. Asamoah non convocato perché va via? Sta facendo delle valutazioni con la società, ma non è in programma una partenza imminente. Se Alex Sandro dovesse essere indisponibile per qualsiasi motivo, De Sciglio può adattarsi anche a sinistra”.

"Il Barcellona? Partire in casa loro sarà un vantaggio per noi"

Nel corso della conferenza stampa non può mancare un commento sul girone di Champions: “C'è solo da fare punti e passare il turno – afferma l’allenatore bianconero -. Non so perché mi capita sempre il Barcellona. Sarà una bella sfida, affascinante. Il passaggio del turno passerà dalle trasferte di Atene e Lisbona perché hanno esperienza in Champions. Prima però pensiamo a domani, poi si potrà pensare anche alla Champions. Partire dal Camp Nou è un vantaggio perché in caso di vittoria abbiamo tante possibilità di passare il turno”. Allegri chiude infine con una battuta sulla lotta scudetto: “Il Milan è una delle cinque squadre che lotta per i primi quattro posti, ha fatto un mercato importante ed è tornata ai vertici, così come l'Inter. Questo è un bene per il calcio italiano".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche