Fiorentina, Pioli: "Vittoria del lavoro, ora crescere ancora"

Serie A
pioli_ansa

Prima vittoria in campionato per la Fiorentina, che grazie alle reti di Simeone, Thereau e Astori nel primo tempo e ai gol di Veretout e Gil Dias nella ripresa ha battuto 5-0 al ‘Bentegodi’ l’Hellas Verona di Pecchia. Le parole dell’allenatore viola Stefano Pioli nel post partita a Sky Sport.

Una vittoria per rialzare la testa dopo due ko consecutivi in campionato e per ritrovare il sorriso. Missione compiuta per la Fiorentina di Stefano Pioli, che con un grande primo tempo ha superato nettamente l’Hellas Verona in trasferta. 5-0 il risultato finale per i viola, avanti contro i gialloblu dopo soli 2 minuti di gioco grazie alla prima rete del Cholito Simeone con la nuova maglia. Su rigore il raddoppio del nuovo arrivato Thereau, mentre Astori ha messo a segno la terza rete sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Nella ripresa ad arrotondare il risultato ci hanno pensato i nuovi acquisti Veretout, con uno splendido calcio di punizione, e Gil Dias. Soddisfazione per Stefano Pioli, che al termine della gara ha commentato ai microfoni di Sky Sport la vittoria dei suoi: "Quella di oggi è la vittoria del lavoro che abbiamo fatto, dispiaceva non aver portato a casa risultati prima d’ora perché sembrava che non avessimo lavorato con qualità e costanza – ha esordito l’allenatore della Fiorentina -. Sono soddisfatto dei miei ragazzi, era necessario fare tutti uno sforzo in più e la gara di oggi ci deve fare capire che bisogna continuare ad insistere per crescere ancora”.

Nuovo inizio

"Sarebbe stato bello se il campionato fosse iniziato oggi – ha continuato Pioli -, ma adesso dobbiamo approfittare di tutti i giorni per lavorare al meglio e far crescere il nostro potenziale che è senza dubbio buono. Abbiamo preso giocatori giovani e importanti per questa squadra, c'è una buona base su cui lavorare. La posizione di Benassi? La cosa bella del calcio è che ognuno è libero di esprimere la propria idea, la cosa importante è che né io né lui abbiamo dubbi. Benassi è un calciatore dinamico e può giocare in tante posizioni: mi piace avere giocatori duttili, ma soprattutto tutti sanno che devono dare sempre il massimo. Chiesa? Ha grandissime qualità, sia in termini di attacco alla porta e di movimenti senza palla, sia in quanto a generosità. Ci sono situazioni in cui può fare scelte più lucide, ma esprime tanto e dà sempre tutto, con queste caratteristiche potrà crescere ancora molto. Ci si aspetta tanto da lui, ma non dimentichiamoci che ha appena 20 anni. La cosa importante è che ha la testa sulle spalle e quando ci sono ragazzi così bisogna tenerli stretti. Lui è molto pericoloso a sinistra perché ha un grandissimo tiro, però dipende sempre da quale situazione vogliamo sviluppare”.

Obiettivi

"Che campionato vogliamo fare? Credo che la prospettiva della squadra sia fare un discorso a medio lungo termine che ci permetta di arrivare ad un buon livello – ha concluso Pioli -, abbiamo valori che dobbiamo ancora esprimere ma sono arrivati giovani di valore con i quali si potrà lavorare e crescere".


Thereau

E al termine della gara è intervenuto ai microfoni di Sky Sport anche Cyril Thereau, alla prima rete in viola su calcio di rigore. "In questa squadra ci sono tanti giocatori di qualità, oggi sono contento perché abbiamo segnato 5 gol senza subire nulla: questo è un super esordio – ha detto l’ex attaccante dell’Udinese – Il rigore? Sono felice per il primo gol con questa maglia, questa società mi aveva cercato già in passato ed io volevo venire da tempo, oggi volevo soltanto ripagare la grande fiducia che hanno dimostrato e ci sono riuscito".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche