Roma, El Shaarawy: "Al Milan il momento più brutto della mia carriera. Dzeko? E' un giocatore totale"

Serie A

Milan-Roma sarà una partita speciale per Stephan El Shaarawy che, con la maglia rossonera, ha scritto pagine importanti della propria carriera. Proprio per rispetto, il giocatore giallorosso ha dichiarato che non esulterà nel caso in cui dovesse segnare

Un Momento di forma straordinario, la fiducia di Di Francesco e, all’orizzonte, l’ennesima occasione per dimostrare tutto il proprio valore. Stephan El Shaarawy è senza dubbio uno dei giocatori più in forma della Roma, la doppietta segnata contro l’Udinese è solo l’ultima delle dimostrazioni. Abile a giocare sia a destra che a sinistra nei tre davanti, il 'Faraone' rappresenta uno dei jolly che Di Francesco ha intenzione di giocarsi anche nel big match di San Siro con il Milan. Sarà una partita speciale per El Shaarawy quella con i rossoneri, club in cui ha trascorso momenti belli, ma anche brutti, della sua carriera.

"Con la maglia del Milan addosso ho vissuto forse il periodo più complicato – sottolinea El Sha - sono stato fermo tre mesi per un infortunio al piede, poi ho avuto una ricaduta e lo stop si è protratto per quasi un anno. Quello è stato il momento più difficile della mia carriera, ho sofferto tanto ma grazie all’appoggio della mia famiglia e dei miei amici mi sono ripreso. L’obiettivo con la maglia della Roma adesso è quello di migliorarmi e affermarmi sempre di più a livello italiano ed europeo. Sto vivendo un buon momento e devo continuare così. Il Milan? E’ stato il coronamento di un sogno, vestire la maglia rossonera da tifoso è stato un desiderio che ho esaudito. Ho realizzato lì sia il mio primo gol in serie A che in Champions, traguardi davvero molto significativi della mia carriera che mi hanno aiutato a crescere come giocatore. Sarò sempre grato alla società del Milan, per questo motivo non esulterò se dovessi segnare. Il mercato estivo dei rossoneri? Secondo me la società ha fatto le sue scelte, ha rivoluzionato la squadra e ci è riuscita in maniera ottimale. Sono arrivati giocatori di grande qualità e questo sta dando i risultati. Troveremo una squadra tosta che avrà voglia di riscattarsi, quindi servirà la miglior Roma per batterli".

Pupillo di Di Francesco

Stephan El Shaarawy poi si sofferma sulle qualità di Eusebio Di Francesco: "Mi fa piacere che l’allenatore mi ritenga un giocatore ideale per il suo sistema di gioco, mi trovo molto a mio agio sia partendo da sinistra che da destra. Sono contento e ho intenzione di ascoltarlo perché è un allenatore davvero capace che ha tanto da insegnare soprattutto dal punto di vista tattico. Domenica vogliamo vincere per dare un segnale forte al campionato, vogliamo dimostrare che siamo in crescita e che ci siamo anche noi per i primi posti in classifica. Dzeko? E’ un giocatore totale che ha fatto sempre gol, è di fondamentale importanza per noi e lo ha sempre dimostrato, puntiamo molto su di lui. Florenzi invece è un valore aggiunto per qualsiasi ruolo, sa adattarsi e riesce a farlo sempre in maniera fantastica. E’ senza dubbio un’arma a suo e a nostro favore".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche