Risultati e classifica Serie A: gol e highlights dell'undicesima giornata

Serie A
combo_serie_a

Nell'11^ giornata di Serie A continua la marcia del Napoli capolista che batte anche il Sassuolo e tiene a distanza Lazio e Juventus che passano in casa di Benevento e Milan. Continua a vincere la sorprendente Sampdoria. Verona-Inter il Monday Night (ore 20.45, Sky Sport 1)

LA CLASSIFICA

LE PAGELLE

NAPOLI-SASSUOLO 3-1

22' Allan (N), 41' Falcinelli (S), 44' aut. Consigli (N), 54' Mertens (N)

La squadra di Maurizio Sarri torna al successo in casa, dopo il pari con l'Inter: Allan sblocca il risultato sfruttando un errore difensivo di Sensi al 22'. Falcinelli trova il pari di testa, ma da un corner di Callejon nel finale del primo tempo arriva il nuovo vantaggio dei padroni di casa, che poi la chiudono con Mertens. I campani tornano al comando solitario del campionato.

BENEVENTO-LAZIO 1-5

4' Bastos (L), 13' Immobile (L), 23' Marusic (L), 55' Lazaar (B), 76' Parolo (L), 86' Nani (L)

Tre gol nel primo tempo, due nella ripresa. Nonostante la sofferenza per diversi minuti, causata dalla squadra di De Zerbi. I biancocelesti salgono a quota 28 punti.

MILAN-JUVENTUS 0-2

Il Pipita trascina i bianconeri a San Siro con una doppietta che gli permette di raggiungere il traguardo dei 101 gol in Serie A. Bianconeri che salgono a 28 punti, Milan ancora a secco in una gara casalinga.

ROMA-BOLOGNA 1-0

33' El Shaarawy

I giallorossi vincono per la terza volta consecutiva per 1-0: tre gol e nove punti in una settimana per la squadra di Eusebio Di Francesco. Decisivo l'eurogol al volo sugli sviluppi di un calcio d'angolo di Stephan El Shaarawy. La Roma sale a 24 punti e rimane attaccata al treno delle migliori

 

SAMPDORIA-CHIEVO 4-1

20' Linetty (S), 24' Cacciatore (C), 26' e 85' Torreira (S), 44' Zapata (S)

Tanto divertimento a Marassi: la Sampdoria supera il Chievo in scioltezza (ma solo nel punteggio), guidata dal talento di Torreira, autore di una doppietta. Dopo il gol dell’1-0 di Linetty, però, Cacciatore pareggia per gli ospiti. Poi arrivano le due reti del regista uruguaiano – la prima è un capolavoro su punizione - e in mezzo il gol di Zapata, con la partecipazione di Caprari e Quagliarella. Per la Samp è la quinta vittoria casalinga di questo inizio di campionato, meglio della squadra dello scudetto 1990-91.

CROTONE-FIORENTINA 2-1

17' Budimir (C), 19' Trotta (C), 44' Benassi (F)

Si ferma la striscia di vittorie della Fiorentina, sconfitta allo Scida dal Crotone. Dopo poco più di un quarto d’ora, Budimir trova con un mancino sotto porta il primo gol in Serie A. Passano appena due minuti e Trotta è bravo ad approfittare di un clamoroso buco della difesa fiorentina per raddoppiare. I viola, senza Thereau, riescono a trovare il gol dell’1-2 grazie a Benassi (al terzo centro consecutivo, servito da Chiesa). L'ex capitano del Torino trova l'angolino giusto sfruttando una palla allontanata male dalla difesa del Crotone. Nonostante le numerose occasioni nel finale, la Fiorentina perde e resta a 16 punti in classifica. Sale a 9 il Crotone che si allontana dalla zona retrocessione.

TORINO-CAGLIARI 2-1

30' Barella (C), 40' Iago Falque (T), 66' Obi (T)

I granata vincono in rimonta con una bella prova di carattere. Sotto dopo il gol di Barella, la squadra di Mihajlovic ribalta il risultato con Iago Falque e Obi, appena entrato. Si rivede Belotti, volenteroso al centro dell'attacco nel "nuovo" 4-3-3 di Sinisa

SPAL-GENOA 1-0

56' Antenucci

Sfida salvezza al Paolo Mazza. La Spal è reduce da 3 sconfitte consecutive. Storia simile per il Genoa: 6 ko nelle ultime 9 uscite. Nel primo tempo meglio i rossoblù, con Taarabt che si diverte a fare impazzire i difensori della Spal. Ma il risultato non si sblocca. Nel secondo tempo la musica cambia: Paloschi non aggancia il lancio di Felipe, la palla diventa buona per Antenucci, che batte Perin con un destro da fuori di prima intenzione. Finale in difesa per la squadra di Ferrara, che riesce a strappare tre punti d’oro e supera in classifica proprio il Genoa.

UDINESE-ATALANTA 2-1

29' Kurtic (A), 45+1' rig. De Paul (U), 68' Barak (U)

Seconda vittoria consecutiva per l’Udinese che dopo il Sassuolo batte anche l’Atalanta per 2-1 in rimonta. Senza il Papu Gomez, Gasperini punta su Ilicic e la sua squadra parte bene mantenendo il possesso palla - con l'Udinese che però non concede spazi. Al 29’ i nerazzurri passano in vantaggio con il secondo gol consecutivo di Kurtic su assist di Toloi. Un fallo di mano in area di Spinazzola provoca il rigore del pareggio, trasformato da De Paul . Nella ripresa Barak  - in gol già nel turno infrasettimanale -  porta avanti l’Udinese con un sinistro imprendibile. L’Atalanta si spinge in avanti e a sette minuti dalla fine conquista un calcio di rigore per fallo di Maxi Lopez in area. Cristante, però, non angola e trova la risposta di Bizzarri. L’Udinese conquista così altri tre punti e si porta a quota 12.  Ferma a 15 l’Atalanta, che rimanda ancora l’appuntamento con la vittoria fuori casa in questa stagione.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche