Serie A: calendario, programma, orari della 14^ giornata

Serie A

Quattro partite in programma oggi: la giornata si apre alle 15 con Bologna-Sampdoria, in serata il Cagliari ospita l'Inter. Domenica alle 15 in campo Roma, Milan e Napoli, alle 18 Lazio-Fiorentina, posticipo con Juve-Crotone

LE PROBABILI FORMAZIONI

Sono ben 4 le partite della 14.esima giornata in programma oggi: si inizia alle 15 con Bologna-Sampdoria, poi due incontri alle 18 (Chievo-Spal e Sassuolo-Verona) in attesa di vedere se l'Inter di Spalletti, a Cagliari, riuscirà ad agguantare momentaneamente la vetta della classifica. Il Napoli potrà rispondere domani: alle 15 affronta l'Udinese di Oddo, alla prima sulla panchina bianconera dopo l'esonero di Delneri. In contemporanea anche Milan-Torino e Genoa-Roma. Alle 18 Lazio-Fiorentina, il posticipo è Juventus-Crotone. Lunedì sera Atalanta-Benevento chiude la giornata.

BOLOGNA-SAMPDORIA (ore 15, diretta su Sky Calcio 1 HD)

Bologna in casa imbattuto contro la Sampdoria dal novembre 2003: da allora 3 vittorie per i rossoblu e 5 pareggi. In questa stagione, però, la squadra di Donadoni ha vinto solo uno dei sei incontri giocati al Dall’Ara e in queste sfide ha sempre subìto gol, 1.8 di media a partita. Per la Sampdoria invece si tratta della miglior partenza in Serie A della sua storia (26 punti dopo 12 partite), nonostante non brilli in trasferta (ha vinto solo due delle ultime 10 gare esterne, una delle quali - la più recente – è il derby giocato “in trasferta” a Genova). Il Bologna si affida alle conclusioni da fuori area, che hanno fruttato già 5 gol (solo Juventus con 7 e Napoli con 6 hanno fatto meglio), mentre la Sampdoria è la squadra che più di ogni altra va in gol con giocatori subentrati dalla panchina (5). Ex della sfida, Gaston Ramirez, che ha segnato 12 gol in 58 partite con la maglia del Bologna tra il 2010 e il 2012.

CHIEVO-SPAL (ore 18, diretta su Sky Calcio 2 HD)

Chievo e Spal non si sono mai incontrate tra Serie A e B. I gialloblu hanno perso due delle ultime tre partite giocate contro squadre neopromosse, incassando sempre almeno due gol a partita. Anche il momento di forma non è ideale (2 punti nelle ultime quattro giornate, dopo che ne aveva raccolti 10 nelle precedenti quattro), mentre la Spal è rimasta imbattuta nelle ultime tre gare di campionato (una vittoria e due pareggi): aveva fatto gli stessi punti nelle precedenti 10 partite. Il 40% dei gol del Chievo sono stati messi a segno di testa (6 su 15), record in termini percentuali in questo campionato, anche grazie a Birsa che è, insieme a Luis Alberto, il giocatore che ha fornito più assist su situazione di palla inattiva (3). L’ex Paloschi, tra il 2011 e il 2016, ha giocato 144 partite e segnato 42 gol con la maglia del Chievo in Serie A; zero gol, invece, nelle due occasioni in cui ha affrontato i gialloblu da avversario in campionato.

SASSUOLO-VERONA (ore 18, diretta su Sky Calcio 1 HD)

Con la vittoria nell’ultimo turno contro il Benevento, il Sassuolo ha interrotto una striscia di tre sconfitte di fila. Questa rimane però la peggior partenza dei neroverdi in A dopo 13 giornate (11 punti): insieme a Genoa e Benevento, sono tra le squadre che non hanno ancora trovato la vittoria in casa, dove hanno anche il peggior attacco (l’unico gol interno contro la Juventus a settembre). Non va meglio al Verona, che ha perso le ultime cinque partite di campionato: solo una volta ha fatto peggio in Serie A, arrivando a sette sconfitte consecutive nella stagione 1978/79. Sfida tra le due squadre che hanno subìto il maggior numero di reti su sviluppi di calcio d’angolo: Sassuolo 5, Verona 4. Possibile uomo da fantascudetto Alessandro Matri, che ha segnato in tutte le tre partite disputate contro il Verona in Serie A (4 reti).

CAGLIARI-INTER (ore 20.45, diretta su Sky Sport 1 HD, Sky SuperCalcio HD, Sky Calcio 1 HD)

Soltanto in un'occasione nelle ultime 30 partite giocate in A tra Inter e Cagliari, i nerazzurri non hanno trovato il gol (2-0 per i sardi nell'aprile 2013). Il Cagliari, in ripresa, ha vinto però tre delle ultime quattro gare di campionato, tra cui le ultime due: non arriva a tre successi di fila da ottobre 2016, quando la terza vittoria di fila arrivò proprio contro l’Inter. Si affrontano la squadra che ha segnato più gol di testa in questo campionato (l’Inter, 6) e quella che così ne ha subiti di più (5). Anche il conto dei rigori vede da una parte l’Inter, che è una delle quattro squadre che ne hanno concessi meno agli avversari (uno) e dall’altra il Cagliari, che invece ne ha subiti ben 5 (più di tutti).

MILAN-TORINO (domani ore 15, diretta su Sky Calcio 1 HD)

Il Torino non vince contro il Milan in Serie A da novembre 2001 (1-0 il finale): da allora, 8 pareggi e 11 successi rossoneri. La squadra di Montella non ha segnato nelle ultime tre partite giocate in casa, dove ha trovato un pareggio e due sconfitte; quella di Mihajlovic, invece, ha ottenuto il successo solo in una delle ultime otto partite di campionato, dopo che aveva vinto quattro delle precedenti sei e ha tenuto solamente due volte la porta inviolata in questo campionato. Ancora nessun gol subìto di testa dal Milan (come la Lazio): dall’altra parte, invece, tre delle ultime cinque reti del Torino sono arrivate con questo fondamentale.

GENOA-ROMA (domani ore 15, diretta su Sky Calcio 2 HD)

Casa dolce casa? Non per il Genoa, che ha perso 4 delle ultime cinque gare casalinghe contro la Roma, e che in questo campionato ha raccolto solo un punto tra le mura amiche (peggio solo il Benevento, con 0), perdendone ben 8 da situazione di vantaggio. La Roma, invece, viaggia con 30 punti in campionato e ha inanellato una serie di 12 vittorie esterne di fila in Serie A (record di successi fuori casa consecutivi) segnando almeno tre reti in otto di queste. Due gli ex: Diego Perotti, che ha giocato 43 partite con il Genoa segnando cinque reti, ha partecipato attivamente a tutti gli ultimi tre gol della Roma (due reti e un assist), mentre Stephan El Shaarawy ha esordito in A con la maglia del Genoa, ma con i rossoblu ha disputato solo tre partite.

UDINESE-NAPOLI (domani ore 15, diretta su Sky Calcio 3 HD)

L’Udinese ha alternato una sconfitta a una vittoria nelle ultime sette gare casalinghe; il Napoli, invece, ha pareggiato l’ultima partita esterna (0-0 contro il Chievo) dopo nove successi consecutivi e in generale, in campionato, è imbattuto fuori casa da ottobre 2016 (da allora 17 vittorie e tre pareggi). Napoli da record anche per quanto riguarda i punti ottenuti da situazione di svantaggio: sono 12 in questo campionato, di cui 9 in partite fuori casa (entrambi primati stagionali). In campionato, Mertens non va in gol da due partite, mentre attraversa un momento magico Insigne, che però ha affrontato l’Udinese 9 volte segnando solo nell’ultima occasione (doppietta nel novembre 2016).

LAZIO-FIORENTINA (domani ore 18, diretta su Sky Sport 1 HD, Sky SuperCalcio HD, Sky Calcio 1 HD)

La Fiorentina è la squadra in Serie A contro cui la Lazio ha vinto complessivamente più partite (50) e contro cui ha segnato più gol (185). Inoltre, negli ultimi tre Lazio-Fiorentina giocati all'Olimpico sono stati segnati 4.7 gol in media, curiosità che trova conferma anche in un altro dato: considerando le ultime 10 partite casalinghe di campionato, in sei di queste la Lazio ha segnato almeno tre reti, ma in quattro di queste ne anche subiti almeno tre. La Fiorentina è la squadra contro cui Immobile ha giocato più volte (cinque) senza trovare il gol; dall’altra parte c’è Simeone, che invece contro la Lazio è andato in rete nello scorso campionato e che in questo ha messo lo zampino in cinque reti nelle ultime cinque partite.

JUVENTUS-CROTONE (domani ore 20.45, diretta su Sky Sport 1 HD, Sky SuperCalcio HD, Sky Calcio 1 HD)

Due vittorie, con cinque gol segnati e nessuno subito per la Juventus nelle due sfide dello scorso campionato con il Crotone. Considerando anche il match casalingo giocato in Serie B nel 2007, si aggiunge un altro 5-0 per i bianconeri. La squadra bianconera, però, viene da tre partite casalinghe di fila in cui ha sempre subìto gol. Passando ai gol segnati, la Juventus ha sempre trovato la rete nelle ultime 42 partite di campionato ed è ad una sola partita dal record in Serie A, che già le appartiene (43 gare consecutive in gol tra febbraio 2013 e marzo 2014). Dalla sua, il Crotone è riuscito a mantenere la propria porta inviolata solo in una delle 25 trasferte giocate in Serie A: 1-0 contro il Pescara, a maggio. Sarà anche la sfida tra la squadra che ha perso meno duelli aerei in questa Serie A (Juventus, 99) e quella che viceversa ne ha persi di più (Crotone, 235).

ATALANTA-BENEVENTO (lunedì ore 20.45, diretta su Sky Calcio 1 HD)

L’Atalanta è imbattuta da 11 incontri casalinghi contro squadre neopromosse: in sette delle ultime otto, inoltre, ha mantenuto la propria porta inviolata. I nerazzurri hanno raccolto l’88% dei loro punti in match casalinghi (14 su 16), record in termini percentuali, perdendo in casa solo una volta nelle ultime 18 partite in Serie A (1-0 contro la Roma nell’esordio stagionale). Ben differente, e ormai nota, la situazione del Benevento, prima squadra nella storia dei cinque maggiori campionati europei a non aver raccolto alcun punto dopo le prime 13 giornate di campionato. Nessuna squadra di questo campionato, poi, ha segnato meno gol (tre) e subito più reti (15) del Benevento in gare fuori casa. Miglior marcatore dell’Atalanta in questo campionato è Bryan Cristante: 4 gol, di cui 3 di testa.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche