Napoli-Juventus, Zola: "Azzurri da scudetto. Tra i due allenatori scelgo Sarri"

Serie A
Gianfranco Zola, ex attaccante del Napoli dal 1989 al 1993 (Getty)

"Sarà una gara bella, avvincente ed emozionante. E spero che vinca il Napoli. Gli attaccanti di Sarri possono fare male in qualunque momento, Juve più debole? No, può capitare di avere qualche alto e basso", ha dichiarato l’ex attaccante

SERIE A, LE PROBABILI FORMAZIONI DELLA 15^ GIORNATA

Napoli-Juve, #SkyOnTheRoad con Fayna e Ponzé

Nel giorno dell'importante scontro tra Napoli e Juventus, che vedrà il confronto in campo tra due numeri 10 come Insigne e Dybala, anche l'ex numero 10 Gianfranco Zola ha analizzato dal suo punto di vista la partita tra la squadra di Sarri e quella di Allegri. L'ex calciatore - tra le altre - di Cagliari, Chelsea e proprio Napoli (dal 1989 al 1993) ha parlato alle pagine del Corriere dello Sport toccando numerosi temi e soffermandosi proprio sulla grande sfida del San Paolo. "Sarà una gara bella, avvincente ed emozionante. E spero anche che vinca il Napoli - ha dichiarato l’ex attaccante - chi sarà decisivo? Nelle fila azzurre dico i tre attaccanti, che in qualsiasi momento possono far male. Se devo indicarne uno solo, punto su Mertens: non sta attraversando un momento fantastico e questa per lui è un'opportunità per tornare ai suoi livelli. Nella Juve invece scommetto su Dybala che ha una qualità eccezionale".

"Scudetto al Napoli? Ho un solo dubbio"

"La gara sarà molto importante per entrambe. Il Napoli può mettere una certa distanza tra sé e la Juventus, che rimane la principale avversaria per il titolo. I bianconeri, invece, con un successo possono dimenticare il ko contro la Samp e rilanciarsi dopo qualche critica". Ma questo Napoli può vincere lo scudetto? "L'unico dubbio ce l'ho sotto l'aspetto fisico - ha aggiunto Zola - perché non ha una squadra prestante e competere in due competizioni importanti come la Serie A e la Champions alla lunga ti porta via un sacco di energie. Sotto il profilo tecnico, tattico e caratteriale invece il gruppo di Sarri è cresciuto tanto ed è assolutamente da scudetto".

"Insigne, crescita lenta ma costante. Dybala…"

E poi: "Insigne sta crescendo come tutto il Napoli, ovvero in maniera lenta, ma costante. Lo conosco e so del suo valore: ora che ha maggior consapevolezza, è difficile fermarlo per chiunque. Juve più debole? Non credo. Ha una rosa importante e in estate ha acquistato individualità importanti. Anche alle squadre può capitare di avere qualche alto e basso”. Passando poi al confronto tra gli allenatori, Zola dichiara: Allegri ha grandi qualità, perché le sue formazioni hanno sempre fatto bene. Sarri sta dimostrando sul campo tutto quello che si dice di bello su di lui: il Napoli gioca bene e i suoi vincono. Se devo sceglierne uno, scelgo però Sarri. Con Dybala falso nueve e tre centrocampisti, ci sarebbero più giocatori capaci di buttarsi dentro. Può esser un’idea per la gara. Credo che Sarri se la giocherà come al solito, il gol può arrivare all’inizio come alla fine".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche