Inter-Udinese 1-3: prima sconfitta per Spalletti. Gol e highlights

Serie A

Clamorosa vittoria dell’Udinese a San Siro. Per l’Inter è la prima sconfitta stagionale. Il Napoli sorpassa, possibilità per la Juve. Al vantaggio di Lasagna risponde Icardi, ma è nel secondo tempo che si decide la partita. De Paul segna su rigore assegnato dal Var. Poco dopo Barak chiude la gara. Per l’Udinese di Oddo terza vittoria consecutiva in A

CLICCA QUI PER RIVIVERE INTER-UDINESE

POST PARTITA
: SPALLETTI - ODDOPAGELLE

RISULTATI E CLASSIFICA

INTER-UDINESE 1-3

14' Lasagna (U), 16' Icardi (I), 61' De Paul (rigore, U), 77' Barak (U)

TABELLINO

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D'Ambrosio, Skriniar, Miranda, Santon (69’ Karamoh); Vecino, Borja Valero (78’ Eder); Candreva, Brozovic (54’ Gagliardini), Perisic; Icardi

Udinese (3-5-1-1): Bizzarri; Stryger Larsen, Danilo, Nuytinck; Widmer, Barak, Fofana (74’ Behrami), Jankto, Ali Adnan; De Paul (88’ Hallfredsson); Lasagna (78’ Perica)

Ammoniti: 28' Ali Adnan (U), 43' Nuytink (U), 66' Fofana (U), 74' Widmer (U)

In campo per vincere, ogni partita. Perché questo è il destino di chi è capolista, di chi guarda tutti dall’alto della classifica. Non doveva esserne da meno l’Inter, ma così non è stato. Da San Siro esce vincente l’Udinese. 3-1, dopo un primo tempo di enormi sofferenze dove i nerazzurri hanno sfiorato più volte il gol del vantaggio. Alla fine decide un rigore di De Paul assegnato dal Var e il gol di Barak. Per la squadra di Spalletti è la prima sconfitta in campionato. Rimane 1 punto di vantaggio sul Napoli e 2 sulla Juventus, che ora possono tentare il sorpasso. Per Oddo terza vittoria consecutiva, 3 su 4 dal suo arrivo sulla panchina dei bianconeri.
 

Spalletti sceglie i titolarissimi, quelli praticamente sempre in campo. Lo stesso 11 di Torino contro la Juventus che ha confermato il primo posto in classifica. Candreva, Brozovic e Perisic giocano alle spalle di Icardi. In mediana Borja Valero e Vecino. Oddo risponde col 3-5-1-1, e Lasagna unica punta, che a San Siro contro i nerazzurri segnò il suo primo gol in A. In realtà è un buon momento di forma anche per i bianconeri, reduci tra tre vittorie consecutive tra Coppa Italia e Serie A dopo il ko contro Napoli (vale a dire l’esordio di Oddo in panchina). Il ritmo alla partita lo da però ovviamente l’Inter, e fin da subito. La squadra di Spalletti gioca con estrema sicurezza nei propri mezzi. Il primo tempo è praticamente una pioggia di occasioni, più o meno importanti, per prendersi fin da subito il match. Si parte con un paio di colpi di testa: prima Vecino poi Candreva, ma Bizzarri si salva. L’Inter preme, ma l’Udinese non rinuncia a ripartire in contropiede. E al 14’ arriva addirittura il colpo di scena. Santon perde un brutto pallone in area e Widmer smarca Lasagna per il vantaggio. 1-0 Udinese. Poco male per i nerazzurri, passano 71 secondi e Icardi mette a posto le cose. 98° gol in A per lui, 8° assist stagionale per Candreva. Una zampata dal cuore dell’area di rigore che segna statisticamente anche la rimonta più rapida in questo campionato. A questo punto è un lungo acuto nerazzurro. Mezz’ora di pressing alla ricerca del vantaggio prima dell’intervallo. Alla fine dei primi 45’ saranno 18 tiri a 2 per l’Inter, 10 da dentro l’area, 7 nello specchio. Più il 68% di possesso palla. Ci provano in serie Candreva e Brozovic da fuori area. Dunque Perisic sfondando da sinistra e Miranda di testa. Nel frattempo in difesa c’è sempre Skriniar a mettere una pezza sulle ripartenze della squadra di Oddo. Ogni tentativo però è vano, e all’intervallo è parità sull’1-1.
 

È però una partita ricca di copi di scena quella di San Siro. Perché l’Inter preme, preme e preme, ma è ancora una volta l’Udinese a sfiorare in maniera clamorosa il vantaggio. Questa volta passano solo pochi minuti, e Lasagna si divora il 2-1. Skriniar questa volta buca l’intervento, e l’attaccante dell’Udinese ha sui piedi la palla per il quarto gol personale a San Siro. La risposta di Handanovic è miracolosa. D’istinto e con anche un pizzico di fortuna il parziale rimane sull’1-1. Nulla può però il portiere dell’Inter al 61’, sul rigore di De Paul. Widmer sfonda sulla destra e crossa al centro. Santon - ancora protagonista in negativo - intercetta col braccio largo. Assegnata inizialmente la rimessa dal fondo: per Mariani il pallone è uscito prima del cross, ma il Var lo smentisce. Rigore, e nuovo vantaggio bianconero a Milano. Al 69’ dentro Karamoh per Santon, e squadra sempre più offensiva. Poco prima la traversa nega a Skriniar il nuovo pareggio. L’Inter allora torna a spingere. Vicino al gol anche Gagliardini di testa sull’angolo di Candreva. Ma al 77’ il nuovo e decisivo colpo dell’Udinese, al limite del ko tecnico. Barak spinge in rete il cross d Jankto che arriva dalla sinistra. Addirittura 3-1 per la squadra di Oddo, che ha sì sofferto tanto, ma non ha mai rinunciato a giocare. Gli assalti finali dell’Inter sono vani, perché molta di quella grande sicurezza nel finale di partita sembra svanita. Finisce con la vittoria dell’Udinese, e la prima sconfitta stagionale dell’Inter che ora può perdere la vetta della classifica. Napoli e Juve sono in agguato.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche