Torino-Napoli, Mihajlovic: "Quando giocano così, difficile fermarli. Speriamo che Belotti si sia sbloccato"

Serie A

Le parole dell’allenatore del Torino dopo il ko interno contro il Napoli: "Quando giocano così è impossibile fermarli – ha detto nel postpartita ai microfoni di Sky Sport –, ora finalmente gare maggiormente alla portata. E speriamo che Belotti si sia sbloccato..."

TORINO-NAPOLI 1-3: GOL E HIGHLIGHTS

Serie di quattro risultati utili consecutivi interrotta, troppo Napoli allo stadio Olimpico Grande Torino per i granata di Sinisa Mihajlovic. Una prima mezz’ora impressionante degli azzurri di Sarri ad indirizzare la gara, apparsa già chiusa al termine dei primi quarantacinque minuti di gioco. 3-1 per Hamisk e compagni il risultato finale, al Torino non è servito il gol di Belotti nel secondo tempo. Chiara l'analisi di Sinisa Mihajlovic, intervenuto nel postpartita ai microfoni di Sky Sport. "Quando il Napoli gioca così è difficile fermarlo - ha detto l'allenatore del Torino -, non per noi ma per tutti. Sono più forti e hanno vinto meritatamente. Mi è piaciuta però la voglia di lottare dei miei ragazzi e di non mollare anche sul 3-0. Abbiamo rischiato di segnare già nel primo tempo, poi nella ripresa siamo stati pericolosi con Baselli e Iago. Abbiamo dato il tutto per tutto e dopo l'uscita di Ljajic è finita per noi. Comunque il Napoli ha vinto meritatamente, adesso per noi finisce un ciclo di gare difficili e finalmente c'è una serie di partite più alla portata".

Belotti? Speriamo si sia sbloccato

"Avevamo preparato la gara in modo che giocassero Belotti su Koulibaly e Baselli su Jorginho. Quando cerchi di pressare il Napoli va così - ha spiegato ancora Mihajlovic -, se non lo fai in maniera totale e precisa loro sono più forti e con tre passaggi arrivano davanti alla porta. Era un rischio calcolato ma ci abbiamo voluto provare!. Infine una battuta su Belotti, tornato al gol dopo un lungo digiuno: "Il Gallo adesso sta bene. Gli manca il gol, oggi lo ha fatto e speriamo che ora si sia sbloccato. La speranza è che riprenda a segnare con continuità, ma dipende anche dai compagni - ha concluso l'allenatore del Toro -, è necessario che venga servito bene. Il modulo che utilizzo dipende sempre dai giocatori che ho a disposizione, l'unico che può fare il trequartista e Ljajic, ma oggi si è fatto male e per questo penso che continuerò col 4-3-3".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche