Serie A: calendario, programma, orari della 19^ giornata

Serie A
juve_allenamento_getty

Dopo l'anticipo tra Crotone e Napoli, sabato tutti gli altri incontri, con Fiorentina-Milan all'ora di pranzo e sei partite in contemporanea alle 15. Il big-match Inter-Lazio in scena alle 18, il posticipo delle 20.45 è Verona-Juventus

SERIE A, LE PROBABILI FORMAZIONI DELLA 19^ GIORNATA

ROMA-SASSUOLO (sabato 30 dicembre ore 15, diretta su Sky Sport 1 HD e Sky Calcio 1 HD)

La Roma è l’unica formazione, tra quelle affrontate più di due volte in Serie A, che il Sassuolo non ha mai battuto (5 sconfitte e 3 pareggi): inoltre i giallorossi hanno realizzato almeno due reti in sette di queste otto sfide, per un totale di 18 gol (2.3 di media a partita). I tre pareggi rimediati dai neroverdi sono però arrivati tutti all’Olimpico. La Roma ha interrotto la sua serie positiva di 9 partite senza sconfitta (e nel parziale solo una volta ha subìto più di un gol), mentre il Sassuolo ha vinto le ultime tre partite e non arriva a quattro successi consecutivi nella stessa stagione di A da maggio 2016. Dzeko ha realizzato tre gol al Sassuolo nelle ultime due sfide in campionato: a nessun’altra squadra, tra le attuali in A, il bosniaco ha segnato maggiormente.

TORINO-GENOA (sabato 30 dicembre ore 15, diretta su Sky Calcio 2 HD)

Il Torino ha vinto solo una delle ultime sette partite di campionato, con ben cinque pareggi nel parziale; il Genoa invece ha raccolto sette punti nelle ultime tre trasferte di campionato, uno in meno di quanti ne aveva totalizzati nelle precedenti 14 gare esterne. I rossoblu hanno anche tenuto la porta inviolata nelle ultime due partite di campionato e in Serie A non arrivano a tre clean sheet di fila da novembre 2013. Punto debole del Toro le palle inattive: 3 degli ultimi cinque gol subìti dai granata sono arrivati così. Nessuna squadra invece ha segnato più del Genoa (6 reti) nei primi 15 minuti di partita.

SAMPDORIA-SPAL (sabato 30 dicembre ore 15, diretta su Sky Calcio 3 HD)

Sono 30 i precedenti in Serie A tra Sampdoria e Spal, tutti disputati tra il 1951 e il 1968: il bilancio vede avanti i ferraresi per 10 successi a otto. La Sampdoria ha perso quattro delle ultime cinque gare in campionato, ma ha una percentuale realizzativa del 19.3%, inferiore solo a Lazio (22.6%) e Juventus (21.3%). La Spal, invece, è la squadra che ha centrato meno volte la porta in questo campionato (56) e subìto il maggior numero di gol su rigore (5, subito dietro la Samp con 4). Gaston Ramirez ha partecipato attivamente a tre gol nelle ultime tre presenze in campionato (un gol e due assist); Floccari, invece, autore di una doppietta nell’ultimo match fuori casa in campionato (con il Benevento), ha nella Sampdoria la sua vittima preferita in Serie A (6 gol).

ATALANTA-CAGLIARI (sabato 30 dicembre ore 15, diretta su Sky Calcio 4 HD)

L’Atalanta ha ottenuto quattro vittorie nelle ultime cinque partite contro il Cagliari in Serie A; l’ultimo successo dei sardi a Bergamo risale all’ottobre 1991: da allora 10 successi nerazzurri e quattro pareggi. La squadra di Gasperini ha mancato l’appuntamento con il gol solo una volta nelle ultime 15 partite interne di campionato, e in otto di queste ha realizzato almeno due reti.

Solo due punti nelle ultime cinque giornate, invece, per il Cagliari, che ha sempre incassato gol in questo parziale e che in quattro delle ultime cinque partite ha subìto gol negli ultimi 10 minuti di gioco, costati quattro punti in classifica. Speranze riposte, per i rossoblu, in Pavoletti, che ha segnato tre gol nelle quattro partite da titolare giocate contro l'Atalanta, due dei quali proprio a Bergamo. Per Gomez, invece, doppietta nell’ultimo incrocio (2-0 di febbraio a Bergamo).

BOLOGNA-UDINESE (sabato 30 dicembre ore 15, diretta su Sky Calcio 5 HD)

Il Bologna ha conquistato in casa solo nove dei suoi 24 punti in classifica e ha tenuto la porta inviolata solo in un’occasione (contro la Sampdoria). In grande forma l’Udinese, che arriva da quattro successi consecutivi (12 gol segnati e uno solo subìto nel parziale): con l’arrivo di Oddo, la media gol dei bianconeri è passata da 1.5 a 2.4 a partita. In particolare, lontano dal Friuli, dopo aver perso otto trasferte di fila, l’Udinese ha vinto le ultime tre partite esterne. Dodici delle ultime 13 reti del Bologna in campionato hanno visto la partecipazione, con gol o assist, di almeno uno tra Simone Verdi e Mattia Destro. Verdi, contro l’Udinese, ha trovato la sua prima doppietta in Serie A (nel maggio 2016, quando era al Carpi), mentre Destro, in carriera, ha segnato sei gol ai bianconeri (solo contro il Chievo, 8, ne ha fatti di più).

BENEVENTO-CHIEVO (sabato 30 dicembre ore 15, diretta su Sky Calcio 6 HD)

Scontro tra due squadre uscite con il morale a pezzi dall'ultimo, sfortunatissimo turno (il particolare, sulla sfortuna del Benevento abbiamo approfondito qui). Ancora una sconfitta di misura maturata nei minuti di recupero per il Benevento (contro il Genoa), lo scivolone di Cacciatore al 90° che spiana la strada a Destro (per il 3-2 finale) per il Chievo. Periodaccio per entrambe, e se quella dei campani è una lunga striscia di sconfitte interrotta solo dall'ormai storico gol di Brignoli al Milan, i gialloblu hanno fatto solo un punto (0-0 contro la Roma) in tutto il mese di dicembre (4 partite), segnando solo le due reti al Bologna e incassandone 9. Nessuna squadra ha segnato più gol di testa del Chievo in questo campionato (7), mentre il Benevento ne ha subiti sei in questa modalità

INTER-LAZIO (sabato 30 dicembre ore 18, diretta su Sky Sport 1 HD, Sky SuperCalcio HD e Sky Calcio 1 HD)

L’Inter ha vinto quattro delle ultime sette partite di campionato contro la Lazio, incluse le due più recenti, trovando il gol in tutte le ultime 13 giocate a San Siro (29 reti nel parziale). Dopo essere rimasta imbattuta nelle prime 16 gare di campionato, però, i nerazzurri hanno perso le due partite più recenti: i nerazzurri non perdono tre match di fila in Serie A da maggio. Numeri da record per la Lazio, che è la squadra che va a segno da più gare consecutive (16) in Serie A: 43 gol nel parziale, 2.7 di media, un record per il club nelle prime 17 partite di un campionato di A.

Sfida “di testa”, con l’Inter che è la squadra che ha segnato più gol così (7, come il Chievo), e la Lazio quella che ne ha presi meno (solo uno, come la Roma), ma anche confronto a distanza tra bomber: Icardi (4 gol nelle 4 partite casalinghe contro la Lazio) è il giocatore che ha segnato di più in casa (12), Immobile il più prolifico in trasferta (9), ma anche un grande uomo-assist, con i 7 già serviti in questo campionato. Solo Candreva, ex della sfida, ha fatto meglio con otto.

VERONA-JUVENTUS (sabato 30 dicembre ore 20.45, diretta su Sky Sport 1 HD, Sky SuperCalcio HD e Sky Calcio 1 HD)

La Juventus è la squadra a cui il Verona ha concesso più reti in Serie A (93); per quanto riguarda la difesa, invece, i bianconeri non prendono reti da 5 partite di campionato. Il Verona è la squadra che più volte (otto) ha subìto almeno tre reti in una partita di questo campionato. Ma con 3 reti (3-0 al Milan) ha anche interrotto una serie di tre sconfitte casalinghe consecutive. L’unico della rosa dell’Hellas ad aver già segnato alla Juventus in Serie A è Pazzini: 4 reti, due con la Fiorentina due con la Samp. Higuain, invece, ha segnato al Verona quattro gol in quattro partite di campionato, inclusa una tripletta nell’ottobre 2014.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche