Hellas Verona-Juventus, Allegri: "Conta solo vincere. Dybala in campo dall'inizio, Pjanic e Cuadrado out"

Serie A

Le parole dell'allenatore bianconero in conferenza stampa alla viglia del match contro l'Hellas Verona, valido per la 19^ giornata del campionato di Serie A: "Gara semplice sulla carta? Sulla carta non conta, conta solo il campo. Vogliamo continuare ad inseguire il Napoli e chiudere al meglio l'anno". E sulla formazione: "Dybala in campo con Mandzukic e Higuain"

LE PROBABILI FORMAZIONI DELLA 19^ GIORNATA

Una sfida da non sbagliare, quella di Verona: la Juventus vuole chiudere al meglio il suo 2017. Per i bianconeri anche l'occasione di diventare per l'ennesima volta campioni d'inverno, nel caso in cui il Napoli non riuscisse a vincere a Crotone (venerdì sera, ore 20.45). Gara da affrontare dunque con la massima concentrazione, come confermato da Massimiliano Allegri nella conferenza stampa di presentazione della sfida all'Hellas. "Partita semplice sulla carta? Sulla carta non conta, conta solo il campo. Tra l'altro la Juve non vince a Verona dal 2001 - ha detto l'allenatore bianconero -, per questo domani bisogna soltanto prendere tre punti. Ci sono partite come gli scontri diretti in cui può succedere di tutto, mentre ci sono partite in cui non deve succedere niente. Bisogna solo vincere, altrimenti si butta all'aria quello che abbiamo fatto nell'ultimo mese. Vogliamo continuare ad inseguire il Napoli e chiudere al meglio l'anno".

Pjanic e Cuadrado out, Dybala in campo con Higuain e Mandzukic

In vista della sfida agli uomini di Pecchia Massimilano Allegri sarà costretto a fare a meno di Miralem Pjanic, che si è fermato in allenamento per un problema alla coscia. Out anche Buffon e Cuadrado, l'allenatore bianconero lancerà nuovamente Paulo Dybala in campo dal primo minuto. "Pjanic non c'è, come non ci sono Buffon, De Sciglio e Cuadrado, che ha un problema al pube e spero di recuperare per la gara di mercoledì. A centrocampo o giocherà uno tra Bentancur e Marchisio al posto di Pjanic - ha spiegato Allegri -, o giocheremo col centrocampo a due, devo ancora valutare. In attacco nessuno ha bisogno di riposare, da due settimane lavoriamo con una intensità diversa perché abbiamo avuto più tempo. Dybala? Può darsi che giochi insieme a Higuain e Mandzukic. Sì, Dybala potrebbe rientrare ed è probabile che vada in campo con gli altri due. Adesso è sereno e dovrebbe tornare a giocare dal primo minuto. In difesa devo ancora valutare, quello che riposa sicuramente è Barzagli perché viene da un periodo dove ha giocato molte partite, quindi tra Benatia, Chiellini e Rugani ne giocano due. Rientrerà Lichtsteiner, poi a sinistra devo scegliere tra Alex Sandro e Asamoah. Devo fare le mie valutazioni perché tra l'altro mercoledì abbiamo un quarto di finale di Coppa Italia, un derby, e dobbiamo andare avanti".

I paragoni con i mostri sacri hanno fatto male a Dybala, ma ora è sereno

Tornando a Dybala, che dovrebbe quindi essere nuovamente titolare dopo un periodo buio e tre panchine consecutive: "I rapporti tra il giocatore, il club e l'allenatore non cambiano, Dybala è arrivato tre anni fa alla Juventus e credo che sia cresciuto molto: lui ha dato tanto alla Juventus, ma la Juventus ne ha messo ancora di più in risalto le qualità. Per me - ha concluso l'allenatore bianconero - Pualo ha ancora tanti margini di miglioramento, ma i paragoni che sono stati fatti a inizio stagione gli hanno fatto male, sono stati dannosi. Fortunatamente lui è un ragazzo intelligente ed ha capito. Non si può paragonare un ragazzo di 24 anni a due mostri sacri del calcio che in due hanno vinto 10 Palloni d'Oro, in più c'è un terzo, Neymar, che è un altro che è vicino a quel livello. Dybala deve fare il suo percorso e non deve essere paragonato a nessun altro calciatore: ha le sue qualità ed è un giocatore straordinario, basta vederlo giocare per accorgersi che è diverso dagli altri".

Pjaca in prestito? Parleremo col ragazzo. Mandzukic rimane

E in chiusura anche qualche battuta sul mercato, Allegri ha analizzato le situazioni di Pjaca, reduce da un lunghissimo infortunio, e Mandzukic, per il quale ci sarebbero sirene dalla Cina: "Pjaca? Parleremo col ragazzo e valuteremo insieme cosa è meglio per lui e per la Juve, vuole giocare ed è un giocatore importante. Dybala è sereno e dovrebbe tornare a giocare dal primo minuto. Cosa consiglierei a Mandzukic? Non chiederebbe consigli a me perché è così competitivo che difficilmente accetterebbe di andare in un campionato di livello inferiore, quindi rimarrà alla Juventus".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche