Serie A: calendario, programma, orari della 20^ giornata

Serie A
veronapoli

Dopo gli anticipi del venerdì, la ventesima giornata di Serie A prosegue con otto partite. Il Napoli ospita il Verona alle 15, alle 18 Roma-Atalanta, il posticipo è Cagliari-Juventus

SERIE A, LE PROBABILI FORMAZIONI DELLA 20^ GIORNATA

TORINO-BOLOGNA (sabato 6 gennaio ore 12.30, diretta su Sky SuperCalcio HD e Sky Calcio 1 HD)

2017 chiuso con 20 pareggi per il Torino, record tra tutte le squadre dei cinque maggiori campionati europei. Nelle ultime 9 partite i granata hanno perso solo una volta, pareggiando però in ben 6 occasioni. Bologna senza pareggio (fuori casa), al contrario, dallo scorso aprile: in 12 partite esterne, da allora, cinque vittorie e sette sconfitte. I rossoblu sono la squadra che ha beneficiato di più autoreti avversarie in questo campionato: ben tre (compresa quella di Danilo nell’ultima giornata). Questione attaccanti in casa Toro: nelle due stagioni con Mihajlovic in panchina, sette partite di campionato senza Belotti e zero vittorie (tre pareggi, quattro sconfitte), con appena tre gol segnati. Nell’ultima giornata contro il Genoa, inoltre, Niang ha stabilito il suo record di conclusioni in una singola partita (8); l’ex Milan, però, è ancora fermo a un gol nelle ultime 25 presenze.

NAPOLI-VERONA (sabato 6 gennaio ore 15, diretta su Sky Calcio 2 HD)

Il Napoli ha vinto 7 delle ultime otto partite giocate in Serie A contro il Verona, segnando mediamente tre gol a incontro. Gli azzurri inoltre vengono da una striscia di nove successi consecutivi al San Paolo contro l’Hellas che in trasferta, in questo campionato, finora ha vinto solo una volta: solo il Benevento ha fatto peggio (0 punti). Sfida tra la squadra con il maggior numero di conclusioni tentate in questa Serie A (Napoli, 337) e quella che ne ha concesse di più (Verona, 353): nel match di andata gli azzurri andarono al tiro 22 volte, di cui 12 nello specchio. Occhio a Insigne, che ha partecipato a sei gol (tre reti, tre assist) in sei partite giocate contro il Verona, e a Callejon, che è andato in gol in ognuna delle tre partite di Serie A contro il Verona al San Paolo.

MILAN-CROTONE (sabato 6 gennaio ore 15, diretta su Sky Sport 1 HD e Sky Calcio 1 HD)

Il Milan ha vinto due delle tre gare giocate in Serie A contro il Crotone. Nella partita di andata i rossoneri hanno registrato un possesso palla dell’80.3%, la percentuale più alta per il club dal 2004/05. Il Milan ha vinto solo una delle ultime sei gare interne di A: 2-1 contro il Bologna a dicembre, in quella che è stata anche l’unica occasione in cui ha trovato. Sempre contro il Bologna, il Crotone ha trovato l’unico successo esterno in questo campionato: in trasferta i calabresi non sono mai riusciti a mantenere la propria porta inviolata. Nelle cinque gare di campionato con Gattuso in panchina il Milan ha subìto 63 tiri, cioè 12,6 di media a match; nelle prime 14 con Montella in panchina ne aveva concessi 137, cioè 9,8 di media a gara. Nel match d’andata Cutrone ha realizzato il suo primo gol e il suo primo assist in A .

SPAL-LAZIO (sabato 6 gennaio ore 15, diretta su Sky Calcio 3 HD)

In casa contro la Lazio la Spal ha vinto otto incontri su 13 di campionato: il 61.5% di vittorie, la percentuale più alta per i ferraresi contro squadre affrontate almeno otto volte a Ferrara. L’incontro di andata è stata la prima delle due occasioni in questa stagione in cui la Lazio non è riuscita a trovare il gol (l’altra proprio nell’ultima giornata contro l’Inter). Sfida tra una squadra che non ha ancora segnato gol di testa (Spal) e quella che ne ha concessi di meno con lo stesso fondamentale (la Lazio, solo uno). Inoltre, mentre tutte le reti della Spal sono arrivati da centrocampisti e attaccanti (oltre ad un autogol), la Lazio è la squadra che ha segnato più gol con i difensori (9). È un centrocampista, però, l’uomo del momento: in quel ruolo nessuno ha portato alla propria squadra più punti di Milinkovic-Savic (7, grazie ai suoi 5 gol).

GENOA-SASSUOLO (sabato 6 gennaio ore 15, diretta su Sky Calcio 4 HD)

Con Ballardini in panchina il Genoa ha perso solo una volta in sette giornate di campionato e per ben cinque volte in questo parziale non ha subìto gol. In particolare i rossoblu hanno tenuto la porta inviolata nelle ultime tre partite di campionato: tenteranno di arrivare a 4, record che il club non batte dal gennaio 1964. Nelle ultime 4 di campionato, invece, sono 10 i punti ottenuti dal Sassuolo, tanti quanti ne aveva fatti nelle precedenti 14 gare. Il Sassuolo ha raccolto il 62% dei suoi punti in trasferta (13 su 21) e gli ultimi sei gol che ha segnato sono arrivati da sei calciatori differenti: i top scorer nel girone d’andata sono stati Matri e Politano, con solo tre centri ciascuno.

BENEVENTO-SAMPDORIA (sabato 6 gennaio ore 15, diretta su Sky Calcio 5 HD)

La Sampdoria non vince una trasferta di campionato contro una neopromossa dal marzo 2014 (2-1 contro il Sassuolo): da allora sei pareggi e quattro sconfitte. Quello d’andata, inoltre, è stato uno dei quattro match di questo campionato in cui il Benevento è andato avanti nel punteggio: in tre di questi i campani hanno poi perso la partita. In tutto il girone d’andata il Benevento ha passato solo 31 minuti in vantaggio in partite interne di questo campionato (26 dei quali nell’ultimo turno contro il Chievo) e ha fatto appena 4 punti, peggior risultato nell’era delle 20 squadre e dei tre punti a vittoria. Momento magico per Quagliarella - doppietta al Benevento nella sfida di andata – che ha realizzato 12 gol in questo campionato, tanti quanti ne aveva segnati nella scorsa Serie A in 37 presenze. Considerando gol (sei) e assist (due), inoltre, ha partecipato attivamente a otto degli ultimi 11 gol della Sampdoria in campionato.

ROMA-ATALANTA (sabato 6 gennaio ore 18, diretta su Sky SuperCalcio HD e Sky Calcio 2 HD)

La Roma ha vinto solo una delle ultime sei partite di Serie A giocate contro l’Atalanta, proprio la sfida di andata finita 1-0 per i giallorossi. L’Atalanta, dopo sette trasferte di campionato senza successi, ha vinto le due partite esterne più recenti, rispettivamente contro Genoa e Milan. La Roma invece, dopo cinque successi consecutivi in Serie A, ha vinto solo due delle sei gare più recenti. La squadra di Di Francesco è rimasta l’unica in campionato a non aver ancora recuperato punti da situazione di svantaggio; dall’altra parte l’Atalanta è quella che ha perso più punti quando si è trovata sopra nel punteggio (13). Il "Papu" Gomez - in gol nell’ultima giornata dopo un digiuno di 11 incontri di campionato e poi di nuovo in Coppa Italia contro il Napoli - ha segnato quattro reti contro la Roma; solo al Chievo ne ha realizzate di più (cinque).

CAGLIARI-JUVENTUS (sabato 6 gennaio ore 20.45, diretta su Sky Sport 1 HD, Sky SuperCalcio HD, Sky Calcio 1 HD)

La Juventus ha segnato 26 dei suoi 48 gol in trasferta: è la formazione che ha segnato di più fuori casa in questo campionato (almeno due reti in otto delle nove trasferte disputate nel girone di andata). Inoltre, nelle ultime quattro giornate di campionato la Juventus ha subìto solo cinque tiri nello specchio, almeno quattro in meno di qualsiasi squadra di Serie A nello stesso periodo. Nessuna squadra ha segnato più della Juventus nel quarto d’ora iniziale di gioco di questo campionato (sei reti), mentre è proprio il Cagliari la formazione che nello stesso intervallo ha subìto più gol (sette). Centravanti a confronto: 4 dei cinque gol di Pavoletti in questo campionato sono arrivati di testa e tutti e cinque da cross laterale; sempre 4 su 5 li ha segnati in casa; Higuain ha partecipato ad almeno una rete nelle sei partite di Serie A giocate contro il Cagliari (sei gol, un assist); sono inoltre quattro i gol realizzati nelle tre gare più recenti contro i rossoblu in campionato.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.