user
10 gennaio 2018

Juventus, esclusiva Khedira: "Emre Can è un giocatore da prendere al volo. Rinnovo? Direi subito sì"

print-icon

Il centrocampista tedesco tiene alte le ambizioni bianconere, pur consapevole che sarà una stagione diversa rispetto alle ultime: "Vogliamo vincere lo Scudetto, ma al vertice ci sono tanti top teams. Ripetersi sarà più difficile. Champions? Non ci sono favorite"

CALCIOMERCATO - TUTTE LE TRATTATIVE LIVE - IL TABELLONE - LO SPECIALE

Tre gol in stagione e un ruolo di grande responsabilità negli equilibri della Juventus: Sami Khedira è uno degli insostituibili di Massimiliano Allegri, che in questa stagione ne ha fatto a meno solo per cause non strettamente collegate al campo, ma agli infortuni. Il tedesco, al secondo anno in Italia, è ormai parte integrante del gruppo bianconero e le sue ambizioni restano molto alte. Di queste ha parlato in esclusiva ai microfoni di Sky Sport, facendo dapprima chiarezza sull’obiettivo Scudetto: "Quest'anno è differente rispetto all’anno scorso e a due anni fa - ha ammesso Khedira - In vetta della Serie A infatti ci sono tanti top teams, tutti allo stesso livello: penso al Napoli sicuramente, ma anche alla Roma, all’Inter, alla Lazio… E ovviamente la Juventus. Per questo motivo sarà ancora più difficile riuscire a vincere lo Scudetto: dobbiamo lavorare più duramente di prima per provare a portarlo a casa. È importante giocare con concentrazione, restare focalizzati sull’obiettivo: secondo me comunque sarà più complicato ripetersi in questa stagione rispetto al passato".

Champions League: nessuna favorita

La Champions League, invece, sfugge da ogni possibile calcolo. La Juventus, sfortunata nelle due finali giocate nelle ultime stagioni, è ormai una delle squadre da battere, rispettata e temuta dai tanti top club europei pronti a concorrere per vincerla: “La Champions League è come tutti gli anni - ha continuato il centrocampista tedesco - Nella prima fase può mostrare qualche sorpresa, ma è dagli ottavi di finale che comincia la vera competizione. La favorita? Sinceramente non ne ho una. Il Bayern Monaco ha un nuovo allenatore, il Manchester City ha grandissimi giocatori e un’importante disponibilità economica; e poi il Barcellona, il Real Madrid, la stessa Juventus… Ci sono molti club che possono ambire a vincere la Champions”, ha concluso.

Sarà più dura degli anni scorsi, ma vogliamo Scudetto e Champions

No alla MLS

Khedira poi si sofferma sul suo presente e sui sooi obiettivi a breve termine: "Adesso ho 30 anni. E posso dire che l’età è solo un numero. Un uomo deve stare attento a se stesso e deve sapere cosa fare. Per me è una questione di attitudine. Sono ancora affamato voglio vincere tutto, in questo caso voglio giocare ancora per diversi anni nei campionati piu’ importanti d’Europa, nelle top League. Adesso sono in Italia e per me questa è una delle quattro leghe al top nel mondo. Non so perché la gente dica che voglio andare in MLS. Nell’ultimo  anno ho giocato piu’ di 46 partite ad altissimo livello, come mai prima in carriera,  e quest’anno mi sto ripetendo, fisicamente sono nel massimo della forma come mai ero stato in tutta la mia vita, e non voglio perdere l’occasione di giocare al massimo ancora per molti anni in europa, perché dovrei andare a giocare negli Stati Uniti? Te lo posso assicurare. Adesso non c'è nessuna possibilità che a gennaio e la prossima estate io possa andare a giocare negli stati Uniti. Voglio giocare ancora nel calcio europeo".

Sì al rinnovo

Il futuro di Khedira è bianconero, il centrocampista tedesco sottolinea infatti di essere pronto al rinnovo: "Prima di tutto devo dire che sono molto felice qua alla Juve. Quando sono arrivato due anni e mezzo fa non è stato facile cambiare la mentalità. Diversa da Madrid e diversa dalla Germania. Adesso so cosa è il calcio italiano so cosa vuol dire giocare nella Juve. Sto bene, amo la città, amo la vita a Torino e i fans. Percepisco il loro affetto. Se mi chiedessero di rinnovare il contratto, direi di si. Sicuramente. Per tutti questi motivi. Perchè sono felice qua e gioco al top. Sarebbe una opportunità da cogliere".

Felice in bianconero, non mi muovo da Torino

Emre Can lo prenderei al volo

Campo e... mercato, Khedira sponsorizza Emre Can: "Lo conosco bene, è giovane ed è potente, e molto talentuoso. Vsta l’età deve imparare, deve crescere. Se ci fosse la possibilità per la Juventus di  acquistare questo giocatore, io prenderei al volo questa opportunità. E dalla prossima estate è anche svincolato da contratto, se fossi un dirigente io si, lo prenderei al volo".

Tutti i video di calciomercato

Tanto lavoro e dieta sana per essere al top

Khedira poi svela tutti gli accorgimenti per rimanere al top della forma: "Penso che il calcio sia cambiato un po’ negli ultimi anni, è molto importante lavorare con la squadra e con i preparatori atletiici qui a Vinvovo, ma abbiamo molte partite quindi dobbiamo lavoare molto oltre alle due ore al centro sportivo. E' molto importante per me lavorare, mi alleno con alcuni specialisti per avere il massimo da me stesso, lavoro per stare meglio e per essere piu forte in mobilità, flessibiltà e agilità. Questo  provo a farlo anche lavorando a casa, ho grande attenzione ai dettagli,  anche all’equilibrio psico-fisico che è fondamentale nel calcio di oggi. Ho cambiato il mio modo di mangiare, sono un calciatore professionista ed è importante cosa mangio. Cerco di mangiare bene, molto pesce, carne, verdure. No zuccheri raffinati, come negli snack. Non mangio frumento, ma si possono mangiare molti cibi diversi".

Il nuovo Khedira

Infine, il centrocampista bianconero indica un suo potenziale erede: "Non so se esiste un giovane Khedira, ma non è importante questo. C'è un giocatore che mi piace, si chiama Denis Geiger. Ha 19 anni gioca nell’Hoffenheim e ho sempre sentito che si parlava molto di lui dalle giovanili. L’ho visto in campo contro il Liverpool nelle qualificazioni di Champions League, n nella seconda partita ad Anfield mi ha impressionato il modo in cui è entrato nel gioco, come ha combattuto in campo, giocando  con personalità. E l'ha fatto ad Anfield dove è davvero molto complicato, e da allora l'ho seguito anche in altre partite che ha fatto in Bundesliga".

Serie A 2017-2018: i migliori gol

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi