11 gennaio 2018

Genoa, Perin: "Stimolante sfidare la Juventus. Rossi? Senza infortuni giocherebbe nel Real"

print-icon

Mattia Perin ha parlato del momento positivo del Genoa, in striscia positiva da quattro partite, soffermandosi anche sulla prossima sfida alla Juve e sulle qualità di Giuseppe Rossi

CALCIOMERCATO, IL LIVE DELLE TRATTATIVE

Una striscia positiva in corso di quattro partite, otto punti conquistati e, soprattutto, nessun gol al passivo. Il Genoa si gode il momento e queste vacanze, ricaricando le batterie in vista della difficile sfida in programma alla ripresa, quando i rossoblu affronteranno la Juventus allo Stadium. Un match complicato che tuttavia stimola Mattia Perin, intervenuto ai microfoni di Sky Sport in occasione della mostra Pitti immagine in corso di svolgimento a Firenze. Il portiere del Genoa è partito dalla sua passione per questo mondo, per poi spostarsi su argomenti… di campo. "La moda è un settore che mi piace seguire perché ci sono tanti artisti e molta creatività. Anche io sono una persona abbastanza creativa ed estrosa, più cresco e più raggiungo un certo equilibrio che mi fa stare bene".

La svolta Ballardini

"Arrivato Ballardini ha portato le sue idee – continua Perin - la squadra lo sta seguendo. Ci ha dato molta solidità difensiva e questo infonde coraggio a tutta la squadra. Da ragazzi intelligenti abbiamo capito che dovevamo entrare subito mentalmente nella lotta salvezza, comprendendo di non poter fare un campionato di alto livello abbiamo cambiato il modo di pensare e fortunatamente ci siamo tirati quasi fuori dalla zona che scotta. Da quattro partite non subisco gol e devo dire grazie non solo alla difesa ma anche agli attaccanti e ai centrocampisti perché sono loro i primi difensori".

La sfida alla Juve

Perin poi si sofferma sul prossimo impegno contro la Juve: "E’ gratificante affrontare la Juventus perché sfidi grandi campioni del nostro campionato, è molto stimolante. Sappiamo che sarà difficile andare a giocare allo Juventus Stadium, però cercheremo di fare la nostra partita".

Rossi da Real

Infine, un pensiero per Giuseppe Rossi: “Pepito è un fuoriclasse, un talento incredibile con classe cristallina. Senza infortuni sarebbe al Real Madrid o al Barcellona. Però è successo anche a me, ci si può rialzare alla grande lo aspettiamo e ci darà una grande mano. Sarà la nostra punta di diamante".

Serie A, tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

Kuzminskas allo scadere, l'Olimpia batte Cremona

La Juve non molla il Napoli, Genoa battuto 1-0

Allegri: "Critiche? Conta solo vincere. Sarri..."

Chelsea-Roma: ai dettagli l'affare Dzeko-Emerson

Inter, il Palace vuole Eder. Sturridge in stand-by

I Milwaukee Bucks hanno licenziato Jason Kidd

Liverpool, che tonfo a Swansea. Decide Mawson

Verona, Pecchia confermato e squadra in ritiro

Pirlo: "Il calcio italiano va rifondato"

Inter, ufficiale Rafinha: "Voglio la Champions"

Man City, De Bruyne rinnova fino al 2023

I PIU' VISTI DI OGGI
I PIU' VISTI DI OGGI