Sampdoria, test fisici a Bogliasco: ancora assenti i sudamericani

Serie A
Il giocatore della Sampdoria Torreira, foto Getty
lucas_torreira_getty

La Sampdoria ha ricominciato a lavorare a pieno ritmo in vista della ripresa del campionato, quando affronterà la Fiorentina. Ancora assenti i sudamericani, che torneranno lunedì in Italia

CALCIOMERCATO - TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

La Sampdoria è tornata a fare sul serio dopo le vacanze concesse da Giampaolo in occasione della sosta del campionato, i blucerchiati hanno ripreso a lavorare a pieno ritmo in vista del match contro la Fiorentina. Non ancora al completo il gruppo, i sudamericani che arriveranno domani a Genova per poi unirsi al gruppo martedì. 'Test cardiomuscolari in mattinata; possesso-palla, esercitazione aerobica e partitella a tema nel pomeriggio' si legge nella nota pubblicata dalla Samp. 'Questo il programma misto che la Sampdoria di Marco Giampaolo – rinforzata numericamente dal neo-Primavera Ognjen Stijepovic – ha seguito al “Mugnaini” di Bogliasco in questa domenica di sosta della Serie A TIM. Ancora assenti i sudamericani, attesi al Poggio per riprendere i lavori nel pomeriggio di domani, lunedì, giorno di riposo per il resto della truppa. Martedì mattina si terrà la prima seduta a ranghi completi in vista della ripresa del campionato con la Fiorentina'.

Le parole di Torreira

Fino a giugno sicuro in blucerchiato, poi si vedrà. Sono queste le parole di Torreira rilasciate al portale uruguaiano inforio.com.uy: "Sarò un giocatore della Samp fino al termine della stagione, poi vedremo. Sono un po’ affaticato dopo il lavoro che Giampaolo ci ha assegnato da fare durante le vacanze. Possiamo dire che questa è la mia miglior stagione. Ho segnato tre gol di cui uno decisivo per la vittoria sulla Juventus, il più bello è stato il gol su punizione (contro il Chievo, ndr). L’obiettivo è centrare la qualificazione in Europa League, perché ora siamo lì e stiamo facendo una buona stagione". In blucerchiato, da quest’anno Torreira può condividere la maglia con un concittadino, Gaston Ramirez. I due infatti sono originari di Fray Bentos. "E’ incredibile che due giocatori della stessa città di trovino in Europa nella stessa squadra. Sono felice che siamo compagni, ci troviamo molto. Poi Gaston mi dà molti consigli per la nazionale, io lo ascolto e cerco di metterli in pratica. Spero davvero di essere convocato in nazionale, già a marzo: sarà l’ultima occasione prima del Mondiale ed è quello il mio obiettivo. Però resto tranquillo, voglio far bene prima con la Sampdoria".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.